motori

Autovelox e tutor: i cartelli che li segnalano restano. Debutta “trucam”, il nuovo telelaser

Autovelox e tutor: i cartelli che li segnalano restano. Debutta "trucam", il nuovo telelaser

Autovelox e tutor: i cartelli che li segnalano restano. Debutta “trucam”, il nuovo telelaser

ROMA – Autovelox e tutor: i cartelli che li segnalano restano. Debutta “trucam”, il nuovo telelaser. Non esiste nessun piano e nemmeno l’intenzione da parte del governo di rimuovere la cartellonistica stradale che segnala la presenza dei dispositivi di sicurezza e controllo tipo autovelox o tutor. La voce che si era sparsa, rilanciata anche sui giornali, faceva seguito anche alle dichiarazioni del Procuratore Generale di Roma Giovanni Salvi: “Levare queste segnalazioni preventive riporterebbe legalità sulle nostre strade: deve passare il concetto che gli automobilisti devono sempre viaggiare entro i limiti di velocità, non solo quando ci sono i controlli”.

Soprattutto, si era fatta progressivamente strada la convinzione che quei cartelloni segnaletici, obbligatori per legge, possano indurre comportamenti potenzialmente pericolosi alla guida: in pratica, costringono l’automobilista a brusche frenate per evitare di superare i limiti di velocità in corrispondenza dell’autovelox. Di “inchiodare” cioè, correndo il rischio di provocare tamponamenti a catena.

La discussione riprenderà, in ogni caso i cartelloni restano. Piuttosto va segnalata l’introduzione di un nuovo strumento alleato delle forze di polizia deputate al controllo sulle strade italiane: trucam, il telelaser di ultima generazione.

un telelaser in grado di produrre filmati in hd di chi viaggia oltre i limiti di velocità (anche a velocità oltre i 300 orari) e documentare se il trasgressore stava al contempo marciando senza cintura o mentre utilizzava il telefonino. TruCam, può inoltre distinguere la categoria cui appartiene il veicolo – sanzionandolo se oltrepassa il relativo limite di velocità – e funziona anche di notte. Uomo avvisato… (Il Fatto Quotidiano)

To Top