motori

F1, è l’olio il doping della benzina? Il Circus tra accuse e nuovi trucchi

F1, è l'olio il doping della benzina? Il Circus tra accuse e nuovi trucchi

F1, è l’olio il doping della benzina? Il Circus tra accuse e nuovi trucchi

ROMA – In Formula 1 finisce sotto accusa l’olio. Poiché la benzina di una monoposto di F1 può contenere una limitatissima quantità di additivi mentre la formulazione del lubrificante è libera, i tecnici delle scuderie hanno studiato un meccanismo per far andare un po’ d’olio con ingredienti ad hoc nella camera di scoppio, ovvero dove il carburante prende fuoco. Doping tecnologico, insomma.

Come scrive Motorsport.com, dopo la denuncia presentata due mesi fa dalla Red Bull, la Fia ha sottolineato che non ci sono infrazioni, ma ha varato una regola che vieterà la pratica dal 2018. Nel dettaglio, verrà introdotto l’obbligo di usare la stessa specifica di lubrificante per tutto il fine settimana di gara.

Il sospetto è che il tanto chiacchierato “bottone magico” della Mercedes, riporta CircusF1, che in qualifica riesce notevolmente ad aumentare la potenza, altro non sia che la particolare miscela messa a punto dai tecnici. Nel paddock, ora, lo pensano tutti, o quasi.

San raffaele
To Top