motori

Ferrari, arriva una donna al controllo qualità

marchionne-ferrari

Sergio Marchionne

ROMA – Sergio Marchionne, presidente Ferrari, ha deciso che serviva il tocco competente e deciso e talvolta spietato di una donna per riordinare la Rossa nel caos. Si chiama Maria Mendoza, 42 anni, spagnola, laurea in fisica.

La Mendoza viene da Fiat prima e FCA poi, dove dal 2012 era alla guida di un team di venticinque persone incaricato di verificare la qualità del materiale ricevuto dai fornitori e impiegato sui motori delle case del gruppo. A Maranello non si limiterà ai componenti prodotti da aziende terze, ma seguirà anche quelli realizzati all’interno della Ferrari stessa. Esattamente il campo in cui sono letteralmente “saltate” le Ferrari di Vettel e Raikkonen.

Marchionne, per tentare di risollevare il Cavallino dalla crisi di affidabilità in cui è caduto, le sta provando tutte.

“Non si possono perdere dei mondiali per particolari da 59 euro che si rompono”: il presidente è stato chiaro nel suo recente discorso a Wall Street.

 

 

To Top