motori

Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel

  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel01
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel02
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel03
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel04
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel05
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel06
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel07
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel08
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel09
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel10
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel01
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel02
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel03
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel04
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel05
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel06
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel07
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel08
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel09
  • Formula 1, Gp Cina: vince Hamilton, seconda la Ferrari di Vettel10

SHANGAI – La Mercedes condotta da Lewis Hamilton ha vinto il Gran Premio della Cina, seconda gara della stagione 2017 di Formula 1.

Sul circuito di Shanghai, il pilota inglese ha preceduto la Ferrari di Sebastian Vettel, arrivato secondo, e la Red Bull di Max Verstappen, terzo. Quarta posizione per l’altra Red Bull di Daniel Ricciardo, quinta la Rossa di Kimi Raikkonen.

La gara raccontata dall’Ansa:

LA GARA – Partenza regolare. Al semaforo verde, su pista lievemente umida per la pioggia caduta in mattinata, la Mercedes di Lewis Hamilton è scattata davanti alla Ferrari di Sebastian Vettel che partiva dalla seconda posizione. Terza l’altra Stella d’Argento di Bottas davanti alla Red Bull di Ricciardo che ha superato Raikkonen nelle prime curve.

POLE – Hollywood ha dato ancora spettacolo, ma questa volta in pista. Venerdì nebbia e pioggia avevano costretto tutti nei box, compresi lui e la sua Mercedes, dandogli modo di dedicarsi ai selfie con i propri fan. Appena su Shanghai è tornato a brillare il sole, Lewis Hamilton s’è preso la pole (numero 63 in carriera, -2 da Senna), con il tempo record per il circuito cinese di 1’31″678 (-3,7 secondi rispetto a quella di Rosberg nel 2016), bissando Melbourne. Nelle libere del mattino, le uniche disponibili per mettere a punto la vettura in assetto da gara, Hamilton ha lasciato sfogare Sebastian Vettel.

Il tedesco della Ferrari, sempre con gomme soft, si è ripetuto ottenendo il miglior crono in Q1. Nella Q2 il più veloce è stato Kimi Raikkonen, a dimostrazione che la Rossa comunque c’è e va molto forte. Ma quando si è trattato di strappare il primo posto in griglia, è arrivata la zampata del vice campione del mondo, bravo nel precedere Vettel di appena 186 millesimi.

Una pole “più emozionante che mai – l’ha giustamente definita Hamilton – perché ora c’è vera lotta e questa è l’essenza delle corse, ti spinge ad alzare sempre di più l’asticella. Le Ferrari? Velocissime, sapevo che saremmo rimasti vicini”. “Fossi stato un po’ più veloce mi sarei divertito anche di più – ha replicato Vettel – Quanto sia importante questo secondo posto lo vedremo domani. Forse alla fine del Q3 mi è mancato un po’ di coraggio, all’ultima curva ho frenato troppo presto”.

Seconda fila tutta finlandese e ancora alternanza Mercedes-Ferrari, con Vallteri Bottas (separato dal tedesco di un solo millesimo) e Kimi Raikkonen. Terza fila per la Red Bull di Daniel Ricciardo (+1″355) e la Williams di Felipe Massa (+1″829). I distacchi dal primo si fanno pesanti. Comunque soddisfatti Nico Hulkenberg (Renault) e Sergio Perez (Force India) che partiranno in quarta.

To Top