motori

MotoGp Motegi (Giappone), griglia partenza: Zarco pole, Valentino Rossi 12°

MotoGp Motegi (Giappone), griglia partenza: Zarco pole, Valentino Rossi 12°

MotoGp Motegi (Giappone), griglia partenza: Zarco pole, Valentino Rossi 12°
ANSA

MOTEGI – Il marchio sul serbatoio è lo stesso, ma mentre la M1 2016 di Johan Zarco vinceva a Motegi la battaglia contro gli elementi, prendendosi la pole, le Yamaha ufficiali di Valentino Rossi e Maverick Vinales naufragavano in un bicchier d’acqua.

Su una pista insidiosa, né asciutta né bagnata, il primo (caduto nella FP4, senza conseguenze per la gamba destra fratturata ed operata) ha incassato un ritardo di oltre 4 secondi e partirà 12/o.

Il compagno di scuderia in Q2 non c’è proprio arrivato ed in griglia sarà 14/o. Zarco ha sorpreso Marc Marquez negli ultimi istanti delle qualifiche.

E lo spagnolo, leader del Mondiale, ha incassato anche il sorpasso di Danilo Petrucci, bravo ad impreziosire la Ducati targata Pramac, nonostante un avvelenamento da cozze avariate, che per una settimana lo ha praticamente costretto al digiuno.

L’asfalto ‘traditore’ del circuito giapponese ha così disegnato una prima fila a sorpresa, guastando le strategie di Andrea Dovizioso, impegnato con Marquez nella lotta per il titolo MotoGp.

Il pilota del Ducati Team, nono, non si è trovato a proprio agio. E spera nella pioggia. Le previsioni meteo dicono che dovrebbe essere accontentato. “Con l’asciutto partire in terza fila sarà complicato. Meglio se ci fosse tanta acqua, come venerdì. Nel giro veloce mi si è chiuso l’anteriore alla curva 9 ed ho rischiato di finire fuori pista”.

Bene il suo compagno di box Jorge Lorenzo che, in seconda fila, scatterà tra Aleix Espargaro (su un’Aprilia in costante crescita) e Dani Pedrosa, con l’altra Honda ufficiale. Marquez ha tentato l’azzardo rientrando in pista negli ultimi minuti della Q2 con le slick, mentre aveva la pole in pugno. E quando Zarco lo ha fulminato non ha potuto reagire.

“Non è stata la scelta giusta, ma avevo già un bel tempo, pensavo che mi avrebbe garantito la prima fila. Comunque è servita a capire certe cose” ha spiegato lo spagnolo. Cioè quel’è il limite “se dovesse esserci una gara flag to flag” con la possibilità di sostituire gomme, e moto, se le condizioni meteo dovessero cambiare durante la corsa. Valentino Rossi ha provato una strategia diversa, partendo in Q2 con le slick, salvo rendersi conto che la sua Yamaha non le digeriva e passare alle soft da bagnato. Ma progressi non se ne sono visti.

Soddisfatto Zarco per la seconda pole stagionale, dopo Assen: “Queste condizioni mi piacciono, riesco a sfruttare al meglio la mia moto. Non pensavo che al primo anno in MotoGp sarei riuscito a partire due volte primo”. “Anche io sono stato tentato di provare le slick – ha spiegato – ma era rischioso e quindi ho optato per le rain extra soft. Se in gara dovesse piovere avrò un’opportunità importante da cogliere”.

Contento anche Petrucci: “Prima fila inaspettata”, frutto del lavoro, ma anche un po’ del caso: “Abbiamo azzeccato la scelta delle gomme a due minuti dall’inizio della Q2”. In Moto2 pole al giapponese Takaaki Nakagami. Partirà davanti agli spagnoli Alex Marquez e Xavi Vierge. Attardati i piloti che lottano per il titolo mondiale: 13/o Thomas Luthi, 15/o Franco Morbidelli. In Moto3 seconda pole in carriera di Nicolo Bulega (Sky Racing Team VR46).

Prima fila anche per Niccolò Antonelli (KTM) e per lo spagnolo Aron Canet. Seconda tutta italiana con Bezzecchi (Mahindra), Bastianini (Honda) e Fenati (Honda).

Griglie di partenza del Gp del Giappone di motociclismo, in programma domani sul circuito di Motegi.

MOTOGP: 

  • 1/a fila:
    Johann Zarco (Fra/Yamaha) in 1’53.469
    Danilo Petrucci (Ita/Ducati) a 0.318
    Marc Marquez (Spa/Honda) 0.434
    2/a fila:
    Aleix Espargaro (Spa/Aprilia) 0.478
    Jorge Lorenzo (Spa/Ducati) 0.766
    Dani Pedrosa (Spa/Honda) 0.873
    3/a fila:
    Bradley Smith (Gbr/KTM) 1.403
    Pol Espargaro (Spa/KTM) 1.437
    Andrea Dovizioso (Ita/Ducati) 1.595
    4/a fila:
    Alex Rins (Spa/Suzuki) 2.014
    Andrea Iannone (Ita/Suzuki) 2.148
    Valentino Rossi (Ita/Yamaha) 4.317
  • moto 2.1/a fila:
    Takaaki Nakagami (Gia/Kalex) in 1’53.776
    Alex Marquez (Spa/Kalex) 0.128
    Xavi Vierge (Spa/Tech 3) 0.270
    2/a fila:
    Mattia Pasini (Ita/Kalex) 0.363
    Miguel Oliveira (Por/KTM) 0.513
    Hafizh Syahrin (Mal/Kalex) 0.586

– Moto3:

  • 1/a fila:
    Nicolo Bulega (Ita/KTM) in 2’09.320
    Niccolò Antonelli (Ita/KTM) a 0.272
    Aron Canet (Spa/Honda) 0.388
    2/a fila:
    Marco Bezzecchi (Ita/Mahindra) 0.477
    Enea Bastianini (Ita/Honda) 0.526
    Romano Fenati (Ita/Honda) 0.561.
To Top