motori

Nicky Hayden è morto dopo 5 giorni di coma. Il pilota era stato travolto mentre andava in bici

Nicky Hayden è morto

Nicky Hayden

ROMA – Nicky Hayden ha perso la sua lotta per la vita. Il pilota di Superbike, ricoverato da mercoledì scorso in terapia intensiva all’Ospedale Bufalini di Cesena, è deceduto oggi, 22 maggio, a causa del doppio trauma toracico e cranico riportato nell’impatto con un’auto mentre si allenava in bicicletta sulle strade di Misano Adriatico.

Intanto è al vaglio della Procura di Rimini un video che mostra la dinamica dell’incidente ripreso da una telecamera di sorveglianza di un’abitazione nei pressi del luogo dell’impatto.

Dal video emerge che Hayden, percorrendo in sella alla bici una strada secondaria, arrivato all’incrocio, non si è fermato allo stop. Proprio in quel momento è avvenuto lo scontro violento con la vettura proveniente dalla strada principale. L’impatto è stato molto forte e l’ex campione di Moto Gp ha riportato un grave politrauma con conseguente gravissimo danno cerebrale. La Procura di Rimini ha disposto una consulenza tecnica per accertare la velocità dell’auto e per capire se il guidatore abbia o meno rispettato i limiti previsti dal codice della strada (foto Ansa).

To Top