motori

Rotatorie. La circolare spiega come dare la precedenza, quando mettere la freccia

Rotatorie. La circolare spiega come dare la precedenza, quando mettere la freccia

Rotatorie. La circolare spiega come dare la precedenza, quando mettere la freccia

ROMA – Rotatorie. La circolare spiega come dare la precedenza, quando mettere la freccia. Non avendone mai fatto menzione fino a oggi, il Codice della Strada era un po’ vago sulle rotatorie: quale posizione tenere, quando segnalare con la freccia la direzione scelta, e soprattutto chi ha la precedenza?

Precedenza. Con la circolare del 22 marzo (leggi qui il testo integrale) per gli esami della patente B, la Motorizzazione ha risolto l’arcano. Partiamo dalla precedenza. Il Regolamento prevede che:

In mancanza di specifico segnale di “DARE PRECEDENZA”, solitamente apposto in corrispondenza delle
immissioni nella rotatoria, vige il principio dell’art. 145 (8), comma 2, del codice della strada (Quando due
veicoli stanno per impegnare una intersezione, ovvero laddove le loro traiettorie stiano comunque per
intersecarsi, si ha l’obbligo di dare la precedenza a chi proviene da destra, salvo diversa segnalazione) e
quindi, in tal caso ha la precedenza chi si immette nella rotatoria.
Approssimandosi alla rotatoria, il candidato deve moderare la velocità e controllare il comportamento degli
altri conducenti, predisponendosi a dare la precedenza ad altri veicoli ove necessario.

Ingaggio della rotatoria e segnalazioni. La circolare che contiene le istruzioni è protocollata col numero 6935/23.3.5). Prevede due casi, il secondo dei quali si divide in vari sottocasi.

1. Quando sia la rotonda sia la strada tramite la quale vi si arriva sono a una sola corsia, occorre immettervisi tenendosi sulla destra e mettere la freccia quando si è vicini al punto in cui s’intende uscirne. Più precisamente, l’indicatore di direzione va azionato appena entrati quando si sa di uscire al primo braccio che s’incontra; in caso contrario, lo si aziona appena superato il braccio appena precedente a quello prescelto.

2. Quando le corsie della rotatoria e della strada sono due o più:

– ci si deve mantenere sempre a destra se si intende uscire prima di metà rotonda;

– chi invece uscirà proseguendo in linea con la strada che stava percorrendo, dovrà stare a destra solo in assenza di traffico, mentre se ce n’è dovrà sostanzialmente immettersi dove c’è spazio e mantenere la corsia, lasciandola (ovviamente mettendo la freccia) per spostarsi a destra poco prima dell’uscita prescelta;

– chi uscirà dopo la metà della rotatoria, immettendosi dovrà mettere la freccia a sinistra e percorrere la corsia interna (quella appunto a sinistra), spostandosi a destra solo poco prima dell’uscita (eventualmente potrà stare a destra per tutta la percorrenza della rotonda se c’è traffico intenso sulla sinistra). (Il Sole 24 Ore)

To Top