Blitz quotidiano
powered by aruba

Truffa della carta vetrata: ecco come funziona

ROMA – Per truffare gli automobilisti si usa un piccolo pezzo di carta vetrata. A raccontare l’ultimo stratagemma dei malviventi è stata una donna di 60 anni colpita dal raggiro sulla Roma-Fiumicino.

Il truffatore si avvicina con l’auto alla vittima, obbligandola ad accostare. Poi scende dalla macchina e comincia ad aggredire verbalmente la malcapitata accusandola di aver urtato la sua auto in un incidente. Mentre riempe di insulti e false accuse la vittima, il truffatore gira attorno all’auto e, utilizzando un piccolo foglio di carta vetrata rovina la carrozzeria dell’auto presa di mira, fornendo così la prova che l’incidente sia davvero avvenuto.

Nel caso della 60enne, scrive Roma Today,

il truffatore viaggiava su una Lancia Ypsilon viola già incidentata. Come risarcimento l’uomo ha chiesto alla donna 150 euro, e lei ha poi acconsentito a versarne 50.