motori

Valentino Rossi, incidente choc: frattura tibia e perone confermata. Salta almeno 2 gare

Valentino Rossi, incidente in enduro: frattura di tibia e perone?

Valentino Rossi, incidente in enduro: frattura di tibia e perone?
FOTO ANSA

URBINO – Valentino Rossi choc: cade in moto, si fa male alla gamba destra e vede sfumare la stagione rincorsa al Mondiale. Tutto succede a dieci giorni da Misano, il Gp di San Marino, quando la corsa al Mondiale è ancora formalmente aperta classifiche alla mano: Dovizioso primo 183 punti, il Dottore quarto a 157.

A spazzare via le speranze del campione più amato della Motogp è stata la brutta caduta da una moto enduro, mentre si allenava nel pomeriggio di giovedì 31 agosto con i suoi ragazzi della Riders Academy, vicino a Urbino.

La brutta botta alla gamba destra, la stessa infortunata nel 2010 al Mugello, poi la corsa all’ospedale di Urbino, con i timori purtroppo confermati: doppia frattura di tibia e perone. La diagnosi impietosa giunge a mezzanotte ormai passata. Per tutta la sera si sono rincorse voci, il padre Graziano fin da subito aveva smorzato le speranze : “Ho parlato con Valentino, ha molto dolore e non è ottimista. E’ un casino”.

Ora il pilota del team Yamaha, che è stato raggiunto nella notte dal suo ortopedico di fiducia dott. Giannicola Lucidi, dovrà operarsi. Lucidi è il traumatologo di fama internazionale che ha curato Valentino dopo l’incidente al Mugello, e dirige l’Unità operativa di Ortopedia del Presidio ospedaliero di Rimini.

Nel cuore della notte il campione è stato quindi trasferito a Rimini, dove era stato in cura a maggio e dove opera il Dott. Pare, fra l’altro, che ci siano state difficoltà nel tagliare lo stivale destro del campione, quello dell’arto fratturato.

Un comunicato del team Yamaha conferma: “Dopo un infortunio subito in allenamento, con una moto enduro, al pilota di punta del team Movistar Yamaha MotoGp, Valentino Rossi, è stata diagnosticata la frattura della tibia e del perone della gamba destra. Il pilota italiano, di 38 anni, sarà sottoposto al più presto ad intervento chirurgico. Un ulteriore bollettino medico sarà rilasciato in mattinata”.

Bocche cucite dai medici e il personale sanitario del pronto soccorso, che anzi aggiungono di non poter “rilasciare dichiarazioni per espressa richiesta del paziente, che comunicherà attraverso il suo team”. Con Valentino ci sono la mamma Stefania Palma, il fratello Luca Marini e il dott.Lucidi.

Il Motomondiale rimane a lungo col fiato sospeso: con una frattura e l’operazione l’assenza sarebbe di almeno 40 giorni, costringerebbe dunque Valentino a saltare perlomeno due gare, Misano e Aragon, col Giappone del 15 ottobre comunque a rischio. Troppo lo scarto da recuperare, con già 26 punti di ritardo su Dovizioso e comunque preceduto da altri due avversari: Marquez, Vinales. L’addio alla “stella” dellaMotoGP pare inevitabile.

La disavventura di Valentino arricchisce comunque la carriera di alti, bassi e scivolate reali o virtuali di un campione amato e mai banale.

A 38 anni, il pilota di Tavullia continua ad inseguire la sua Decima, il decimo titolo mondiale, ma ha già vinto il campionato della longevità e dell’appeal: lo dimostro’ il tifo degli spettatori spagnoli a Valencia, due anni fa, quando nel duello finale col compagno di scuderia Yamaha Lorenzo il Dottore partì dall’ultima fila per una squalifica e sugli spalti il tifo si divise a metà, tradendo l’idolo di casa.

Ora, di sicuro, anche i tifosi avversari tifano perché ancora una volta Valentino stupisca tutti e riparta al più presto.

To Top