motori

Volkswagen, clienti lamentano cali potenza dopo rimozione dispositivi emissioni

Volkswagen, clienti lamentano cali potenza dopo rimozione dispositivi emissioni
Volkswagen, clienti lamentano cali potenza dopo rimozione dispositivi emissioni

Foto Ansa

LONDRA – Tempi duri per i proprietari delle Volkswagen, che lamentano dei cali di potenza delle autovetture del marchio, dopo la rimozione dei  dispositivi che falsavano le emissioni.

Due madri inglesi, Kirsty Blackwell e Lisa Bryant-Jones, hanno rivelato che subito dopo la rimozione del dispositivo, le loro autovetture hanno cominciato a dare dei problemi. Le due donne sono tra le migliaia di acquirenti Volkswagen che si sono lamentati del calo di potenza, dopo che le officine autorizzate hanno rimosso la controversa tecnologia che permetteva alle auto di “barare” ai test di emissione.

La casa produttrice ha richiamato indietro 1,2 milioni di automobili solo in Inghilterra, ma secondo un’indagine di una trasmissione della Bbc, migliaia di queste auto hanno automaticamente attivato una caratteristica di sicurezza che protegge il motore quando rileva un problema, causando una rapida decelerazione. A causa di questo problema, la Passat della Bryan-Jones è stata colpita da un camion mentre a bordo era presente il figlio, causando anche la rottura del vetro posteriore.

La donna ha giurato che non acquisterà mai più un’auto Volkswagen, e anche Kirtsy Blackwell, altra cliente VW, ha confermato che non comprerà mai più una vettura della casa automobilistica tedesca. Subito dopo la rimozione del dispositivo, la sua auto ha iniziato a decelerare in maniera improvvisa mentre a bordo erano presenti i due figli e il cane di famiglia.
Lo scandalo sulle emissioni è esploso nel 2015, quando è emerso che la casa automobilistica aveva installato dei software nelle sue auto per ingannare i test sulle emissioni.

Nel mondo, oltre 11 milioni di veicoli hanno questa caratteristica, e la stessa compagnia è sotto forte pressione per rassicurare tutti i proprietari delle auto con il suo marchio. La VW ha richiamato all’appello 1,2 milioni di veicoli tra Volkwagen, Audi, Seat e Skoda, con oltre 720mila  ritirate nel solo Regno Unito.

Finora, la Volkswagen si è rifiutata di fornire rimborsi, nonostante abbia consentito al pagamento di miliardi di dollari in cause legali. La casa automobilistica ha giustificato la presenza dei dispositivi dicendo di volere “la tranquillità” di chiunque avesse un’auto VW; migliaia di automobilisti, però, hanno lamentato un vero e proprio danno alle proprie auto dopo la rimozione.

To Top