Blitz quotidiano
powered by aruba

Volkswagen, ecco la “chiave” universale per rubartela: costa 35 euro

ROMA – I guai per la Volkswagen sembrano non finire mai. Dopo lo scandalo Dieselgate, la casa automobilistica tedesca si è ritrovata ad affrontare un nuovo problema che riguarda stavolta la vulnerabilità delle proprie vetture.

Secondo uno studio della società di ingegneria Kasper & Oswald, come riporta il blog Kaspersky, esisterebbero almeno due gravi vulnerabilità nel sistema di apertura di circa 100 milioni di auto. Nel mirino ci sarebbero i modelli prodotti dopo il 1995 fino alla Golf VII (prodotta dal 2012), modello quasi del tutto escluso dai buchi nella sicurezza.

Secondo i ricercatori, basterebbe uno strumento del valore non superiore ai 40 dollari (poco più di 35 euro) per compromettere i sistemi di cifratura usati per le trasmissioni in radiofrequenza delle chiavi elettroniche. Ai ladri basterebbe un portatile e un software per la trasmissione radio, perfettamente funzionante con un scheda Arduino, reperibile online appunto a circa 40 dollari con un ricevitore radio.

I ricercatori, riporta Macitynet, hanno svelato che i tecnici della Volkswagen avevano previsto una sola chiave crittografica uguale per tutte le vetture. La copia del telecomando sarebbe operazione molto semplice per i ladri. Basterebbe restare vicini all’auto, anche 100 metri, nel momento in cui il proprietario azionasse il telecomando per intercettare il segnale e individuare il modo in cui è stato cifrato il segnale.