Blitz quotidiano
powered by aruba

Bruce Springsteen cancella concerto: “No a legge anti-trans”

NEW YORK – Bruce Springsteen cancella il concerto in North Carolina per protesta contro il via libera alla legge che vieta l’adozione di misure anti-discriminatorie nei confronti delle persone gay, lesbiche, bisessuali e transessuali. Lo spettacolo era in programma per domenica 10 aprile a Greensboro, ma non ci sarà.

“Sento che è il momento per me e la mia band di mostrare solidarietà a chi combatte per la libertà – ha affermato ‘The Boss’. Di conseguenza, e scusandoci con i nostri fan, abbiamo deciso di cancellare il concerto in programma per domenica 10 aprile”.

Bruce Springsteen, con la E Street Band, sarà invece in Italia per diverse tappe del suo tour. Si esibirà con due date a Milano, allo stadio San Siro, il 3 e il 5 luglio. Sarà poi il 16 luglio a Roma, nell’ambito del Postepay Rock in Roma. L’artista americano al Circo Massimo sarà accompagnato dai Counting Crows, la band capitanata da Adam Duritz. Nella capitale più del 70% dei biglietti sono stati acquistati da turisti, sia italiani che stranieri. Oltre agli Stati europei e agli Stati Uniti figurano anche acquisti provenienti, tra gli altri, da Tonga, Comoros, Indonesia, Giappone, Cambogia, Malesia, Singapore, Thailandia ed Emirati Arabi Uniti.

Il tour di Bruce Springsteen arriva dopo la pubblicazione, lo scorso 4 dicembre, di “The Ties That Bind: The River Collection” (Sony Music), cofanetto da quattro cd che offre una retrospettiva completa su uno dei periodi principali della carriera dell’artista, che lo portò nel 1980 alla pubblicazione di “The River”. 


PER SAPERNE DI PIU'