Blitz quotidiano
powered by aruba

Diana Ross, incidente in auto: tanta paura per la cantante

HARRISBURG (PENNSYLVANIA) – Diana Ross ha avuto un incidente a Bethlehem, in Pennsylvania. La star della disco music e del soul viaggiava su una limousine che la stava portando a un concerto quando un suv non ha rispettato uno stop, scontrandosi contro l’auto dove viaggiava la cantante. La 72enne ex leader dei Supremes è stata soccorsa dai paramedici e lamentava dolori al collo e alla testa. Nonostante questo si è comunque esibita al Sand Casino, come da programma.

Diana Ross ha 72 anni ed è stata la prima vera diva della black music, un’artista che ha spalancato le porte del successo a popstar come Beyoncé o Rihanna. La sua carriera è iniziata nelle Supremes, conquistando per ben 12 volte il primo posto nella classifica americana, per poi continuare come solista. Ha raccolto trionfi discografici, esibendosi in oltre duemila concerti e conquistando un Guinness dei primati certificato nel 1993: sono 150, tra album e singoli, i suoi dischi d entrati nelle classifiche inglesi e americane.

La Ross, nel 1976 fu nominata dalla rivista musicale Billboard la “più grande artista femminile del XX secolo”, sempre nel 1976, vince il Cesar, l’Oscar francese, per il suo film Mahogany. Nel 1978, vince uno speciale Tony Award (l’Oscar per il teatro), un riconoscimento per le sue spettacolari esibizioni e trasformismi negli shows a Broadway. Nel 1988, entra nella Rock and Roll Hall of Fame, come membro delle Supremes (assieme a Florence Ballard e Mary Wilson). A febbraio del 1994, viene onorata al Midem ’94 come migliore donna dell’anno, viene insignita della “cittadinanza onoraria di Cannes” dal sindaco della città Michel Moulliet, e inoltre le viene conferito il titolo di Commendatore per le Arti e le Scienze dal ministro della cultura francese Jacques Toubon. Infine le viene assegnato il premio Victoire de la Musique, assegnato ogni anno dall’industria discografica francese. Sempre in Francia, a marzo del 2005, il sindaco di Parigi, Bertrand Delanoe, le conferisce la “Cittadinanza onoraria della città di Parigi” per il suo “immenso talento”.

Nel dicembre 2007, dalle mani di George W. Bush, riceve l’onorificenza John F. Kennedy Center for the Performing Arts. È la seconda donna in assoluto, dopo Aretha Franklin, a aver ricevuto quella che, negli Stati Uniti, è considerata la più alta onorificenza. Negli anni sessanta, il Royal Command show è uno dei più importanti appuntamenti per la nobiltà britannica. Si tratta di uno spettacolo musicale di beneficenza che si svolge a Londra, a cui prende parte l’intera famiglia reale. Si privilegiano, ovviamente, gli interpreti britannici, ma non si disdegnano le star straniere di successo (le Supremes, all’epoca, avevano già avuto tre LP al 1º posto delle classifiche e Baby Love (1964), fu il primo singolo in assoluto di un gruppo femminile a raggiungere il 1º posto nelle classifiche inglesi).