Blitz quotidiano
powered by aruba

Festival di Sanremo, classifica terza serata cover

ROMA – Gli Stadio con la canzone “La sera dei miracoli” di Lucio Dalla si sono aggiudicati la serata del festival di Sanremo dedicato alle cover. Secondo Valerio Scanu, terzo Clementino, quarta Noemi e quinto Rocco Hunt.

Queste tutte le cover:

Un bacio a mezzanotte – Dear Jack

Amore senza fine – Giovanni Caccamo e Deborah Iurato

Dedicato – Noemi

Goldrake – Zero Assoluto

Tutt’al più – Patty Pravo

A mano a mano – Alessio Bernabei

Amore disperato – Dolcenera

Don Raffaè – Clementino

Cuore – Arisa

Tu vuò fà l’americano – Rocco Hunt

Il mio canto libero – Francesca Michielin

Quinto ripensamento – Elio e le Storie Tese

O’ Sarracino – Neffa

Io vivrò (senza te) – Valerio Scanu

Se perdo anche te – Irene Fornaciari

La lontananza – Bluvertigo

La donna canone – Lorenzo Fragola

‘A canzuncella – Enrico Ruggeri

America – Annalisa

La sera dei miracoli – Stadio.

Questa invece la classifica provvisoria dei “Campioni” che si sono esibiti durante la seconda serata del Festival di Sanremo. Carlo Conti ha annunciato la classifica che esprime le preferenze dei giornalisti e del televoto. Ecco i sei artisti per ora salvi e i quattro che sono purtroppo a rischio eliminazione. Ecco il gruppo dei cantanti che stanno nelle prime sei posizioni (in ordine casuale): Clementino, Annalisa, Valerio Scanu, Francesca Michielin, Elio e le storie tese, Patty Pravo. Ed ecco invece quelli a rischio eliminazione: Zero Assoluto, Dolcenera, Neffa, Alessio Bernabei.

Questa invece la classifica della prima serata, sempre della categoria “Campioni”. Nelle prime sei posizioni gli Stadio con il brano “Un giorno mi dirai”, Enrico Ruggeri con “Il primo amore non si scorda mai”, Lorenzo Fragola con “Infinite volte”, Rocco Hunt con “Wake up”, Arisa con “Guardando il cielo” e Deborah Iurato e Giovanni Caccamo con “Via da qui”. Nelle ultime quattro posizioni, quelle a rischio, ci sono Irene Fornaciari con “Blu”, Noemi con “La borsa di una donna”, i Bluvertigo con “Semplicemente” e i Dear Jack con “Mezzo respiro”.