Musica

Fiorella Mannoia salta concertone Capodanno: “Non so perché”

ROMA – Fiorella Mannoia non canterà al concertone di Capodanno a Roma. Esclusa per le critiche al presidente del Consiglio? A suggerire questa motivazione è qualche utente sul profilo facebook della cantante, dove la Mannoia ha annunciato che quest’anno non calcherà il palco al Circo Massimo. 

“Voglio avvertire tutti che il concerto di Capodanno a Roma è saltato. Non chiedetemi perchè, non lo so…..anche se… un’idea ce l’ho. Approfitto per augurarvi una notte serena. Buon Natale!”,

ha scritto Fiorella Mannoia su Facebook il 24 dicembre. E rispondendo ad un utente che commentava la notizia ha aggiunto: “Non è il Vaticano che non mi vuole”.

Non è quindi chiaro il motivo della mancata presenza della cantante al concerto di Capodanno. Ma un altro utente suggerisce che sia il prezzo pagato per le critiche al governo Renzi:

“Cara Fiorella un’idea la tengo anch’io… , scrive Angelo Tofalo. Se in questo bel Paese che si chiama Italia hai il coraggio di esprimere liberamente le tue idee e se queste per caso sono in contrasto con il “sovrano di turno” allora a #Capodanno a #Roma non puoi cantare. Ma ho anche una soluzione per te…  Se il prossimo anno vorrai la tua pagnotta ed il tuo bel concertino personalizzato inizia a parlar piano… stai attenta a non pronunciar parole “rivoluzionarie” e pericolose per i “potenti di turno”, gli uomini del re sono ovunque e ci ascoltano… parla piano Fiorella, te lo chiedo per favore, le tue parole potrebbero risvegliare cuori impavidi da un lungo letargo e potrebbe essere messo a rischio il regno del sovrano che, tra conflitti di interessi, mancette di stato a botte di 80€ e salvataggi delle banche dei figli degli amici degli amici, mantiene tutti in un costante sogno…”.

Intanto dal Movimento 5 stelle arriva la solidarietà di alcuni politici, come Maurizio Santangelo, che lancia l’hashtag #iostoconfiorella.

Fiorella Mannoia salta concertone Capodanno: "Non so perché"

L’annuncio di Fiorella Mannoia su Facebook

 

 

To Top