Musica

iPod nano e iPod shuffle addio: Apple non li produrrà più

iPod nano e iPod shuffle addio: Apple non li produrrà più

iPod nano e iPod shuffle addio: Apple non li produrrà più (Foto dal film Baby Driver)

SAN FRANCISCO – Apple manda in pensione l’iPod nano e lo shuffle. Chiunque possegga uno smartphone di ultima generazione non ne sentirà certo la mancanza: le funzionalità di riproduzione musicale che prima erano esclusiva di lettori specifici sono state ormai inglobate nei telefonini intelligenti. Ma per i più nostalgici e in generale per il mondo della musica digitale è pur sempre la fine di un’era.

L’azienda di Cupertino li ha già rimossi dal suo negozio online e i due prodotti, che hanno contribuito a fare la storia dell’iPod, spariranno lentamente anche dagli scaffali dei dei punti vendita reali. L’iPod classico era già stato mandato in pensione nel 2014.

”Semplifichiamo la linea di iPod con due modelli touch a partire da 199 dollari e sospendiamo l’iPod nano e lo shuffle” annuncia laconica una nota. La decisione arriva nonostante la recente rinascita dell’iPod nella cultura pop, anche grazie al film “Baby Driver”, dove il protagonista ha vari iPod vintage.

L’iPod originale è arrivato nel 2001, mentre lo shuffle è sbarcato sul mercato nel 2005, anno in cui è stato introdotto anche il nano per sostituire l’iPod mini. E’ la dura legge della tecnologia

 

To Top