Blitz quotidiano
powered by aruba

J-Ax: “Anch’io come voi vittima di bullismo. Sorridete”

MILANO – “Anch’io, come voi, sono stato vittima di bullismo“. Così il rapper milanese J-Ax, al secolo Alessandro Aleotti, in un lungo post apparso sulla sua pagina Facebook, invita i giovani finiti nelle maglie impietose della rete, vittime di vessazioni, offese e minacce, a reagire. La miglior vendetta, assicura, è il sorriso.

“Leggo in questi giorni – esordisce J-Ax – purtroppo, di casi di cyberbullismo online. Si tratta di casi che finiscono anche tragicamente, lasciando un vuoto incolmabile nelle vite dei conoscenti di questi ragazzi e soprattutto ragazze bullizzate. La mia pelle è ormai dura dopo decenni di bulli e hater, ma è facile lacerare la carne di giovani sommersi all’improvviso da attacchi d’odio”.

“A voi ragazzi voglio dire questo: i bulli online sono dei perdenti. Non sono più forti di voi e non sono più fighi – sottolinea l’artista – sono persone marce e sofferenti e l’unico modo che conoscono per trovare un minimo di serenità interiore e autostima è quello di cercare di farvi sentire miserabili tanto quanto si sentono loro”.

Vi odiano perché sono gelosi di voi. Vi odiano perché odiare è facile, essere originali e diversi richiede intelligenza. Nell’odiare voi in realtà odiano loro stessi – continua J-Ax – Probabilmente ora starete pensando che non è così perché ‘nessuno può essere geloso di me, io non valgo niente’, lo so perché anche io pensavo questo di me. Pensavo di non avere nulla da dare. E sapete come li ho sconfitti? Con un sorriso”.

La miglior vendetta è essere felici – conclude – Non c’è niente che un bullo odia di più che vedere qualcuno godersi la propria vita. Sorridete, perché se la vostra sofferenza sono dei commenti su Facebook, la loro punizione è la vita che fanno ogni giorno”.

Immagine 1 di 3
  • J-Ax: "Anch'io come voi vittima di bullismo. Sorridete"03
  • J-Ax: "Anch'io come voi vittima di bullismo. Sorridete"
Immagine 1 di 3