Musica

Lily Allen: “Sono bipolare. Ho avuto un esaurimento dopo la morte di mio figlio”

Lily Allen: "Sono bipolare. Ho avuto un esaurimento dopo la morte di mio figlio"

LONDRA – La cantante Lily Allen attaccata su Twitter si difende e scrive: “Sì, soffro di malattie mentali: sono bipolare, ho sofferto di depressione post-parto e di disturbo post-traumatico da stress”. E il motivo è che la giovane popstar inglese ha partorito, nel 2010, un figlio nato morto, dopo aver già subito un aborto spontaneo, ed è caduta in depressione.

Lo ha raccontato lei stessa su Twitter, nel vano tentativo di difendersi da un hater tanto crudele quanto ignorante. Lily Allen ha confessato di essere bipolare e di aver avuto un esaurimento nervoso dopo la perdita del bimbo.

Per questo è stata accusata, sempre su Twitter, di aver provocato l’aborto perché “facevi uso di droghe”. Al che lei ha spiegato di non aver abortito, ma di essere entrata in travaglio prima del tempo. “Mio figlio è morto strozzato dal cordone ombelicale annodato intorno al collo”. Qualcuno ha persino replicato scrivendo: “Il bimbo sapeva che saresti stata una madre così orribile”.

Lily Allen è sposata dal 2011 con Sam Cooper, artigiano e padre del bambino che perse al settimo mese di gravidanza. La coppia è poi riuscita ad avere due figli: Ethel Mary, nata nel 2011, e Marnie Rose, nata nel 2013.

 

To Top