Blitz quotidiano
powered by aruba

Pete Fountain, è morto il clarinettista americano

NEW YORK – E’ morto a 86 anni il clarinettista americano Pete Fountain. Il suo virtuosismo jazz e lo spirito irrefrenabile lo hanno reso un’icona di New Orleans, sua città natale, oltre a garantirgli decenni di fama televisiva nazionale. Benny Harrell, genero e manager dell’artista, ha spiegato che Fountain si trovava in un ospizio di New Orleans al momento della morte.

Fountain iniziò a suonare a Bourbon Street, nel quartiere francese, durante l’adolescenza. Una volta disse che la strada degli strip club e dei locali musicali fu il suo conservatorio. Nei primi anni di carriera girò gli Stati Uniti con i Dukes of Dixieland e il trombettista Al Hirt. La fama arrivò nel 1957 con gli assolo nella trasmissione della ABC, The Lawrence Welk Show. Fu proprietario del Jazz Pete Fountain’s Club, nel centro di New Orleans. Quando decise di chiuderlo, nel 2003, cominciò a suonare al Casino Magic a Bay St. Louis nel Mississippi, dove possedeva una villa che venne distrutta dall’Uragano Katrina. Harrell ha fatto sapere che una messa funebre è in programma nella cattedrale di St. Louis nel quartiere francese di New Orleans. La messa – ha aggiunto – sarà seguita da “un grande funerale jazz”.