Musica

Samuele Bersani sparito per un anno: “Una mattina mi sono svegliato afono”

Samuele Bersani sparito per un anno: "Una mattina mi sono svegliato afono"

Samuele Bersani sparito per un anno: “Una mattina mi sono svegliato afono”

ROMA – “Una mattina mi sono svegliato afono, credevo fosse finita”. A raccontare il dramma è il cantautore romagnolo Samuele Bersani: da oltre un anno era scomparso dalle scene a causa di un grave problema di salute. Fortunatamente però tutto si è risolto per il meglio ed è pronto a festeggiare i 25 anni di carriera col suo nuovo tour “La fortuna che abbiamo”.

Soltanto oggi Bersani, intervistato dal Corriere della Sera, racconta del dramma vissuto in questo anno. Ha rischiato di perdere per sempre il suo strumento, la voce, a causa del reflusso che gli ha lesionato una corda vocale. Oggi però può tirare un sospiro di sollievo:

“Finalmente posso tornare a cantare, a fare il mio mestiere, quello che sognavo da bambino, e che per un anno ho pensato di non fare più. Un mattino mi sono svegliato afono. Pensavo fosse una cosa leggera, invece era seria. Soffro di reflusso e avevo lesionato una corda vocale. Dopo 60 giorni di silenzio assoluto, comunicavo attraverso messaggini, ho ripreso con un logopedista che mi ha insegnato l’abc. Ho dovuto imparare di nuovo a parlare e poi a cantare. E adesso devo stare attento a fumo e pomodori”.

Ma non tutti i mali vengono per nuocere. Il risultato è addirittura un miglioramento:

“Con un utilizzo più consapevole della respirazione diaframmatica – confessa – sento anche qualche sfumatura in più”.

 

To Top