Musica

Tom Petty, è giallo: non è morto, è in fin di vita. Tmz: “Gli hanno staccato la spina”

Tom Petty, giallo sulla sua morte. Tmz: "Gli hanno staccato la spina"

Tom Petty, giallo sulla sua morte. Tmz: “Gli hanno staccato la spina”

LOS ANGELES – E’ giallo sulla leggenda del rock Tom Petty. A poche ore dalla sua (presunta?) scomparsa si rincorrono strane ricostruzioni sui media americani. Tom Petty non è ancora morto? E’ in fin di vita? Gli hanno staccato la spina?

Tmz e Cbs avevano affermato che il cantante era deceduto in un ospedale di Los Angeles, in seguito ad un attacco di cuore. Poi però il sito di gossip hollywoodiano ha precisato che Petty è “aggrappato alla vita”, anche se sono state staccate le macchine e non ci si aspetta che l’artista sopravviva alla fine della giornata, vista l’assenza di attività cerebrale.

Cbs invece aveva dato la notizia del decesso citando il Dipartimento di polizia di Los Angeles, che in seguito non ha però confermato, spiegando di non aver avuto alcun ruolo investigativo nel caso poiché Malibù, dove si trova la residenza di Petty, non è un’area di sua competenza.

Intanto, tra silenzi e reticenze, la notizia già viaggiava per il mondo, raccogliendo messaggi di dolore e commozione per la grave perdita. Anche l’amico Bob Dylan gli ha detto addio: “E’ una notizia scioccante e devastante”, ha detto alla rivista Rolling Stone il premio Nobel per la Letteratura. “Ho riflettuto molto sul mondo di Tom e penso che sia stato un grandisssimo artista, pieno di luci. Un amico che non scorderò mai”.

Il frontman degli Heartbreakers, considerato uno dei maggiori rocker americani in attività, è stato trovato domenica sera privo di conoscenza nella sua casa di Malibu ed è stato immediatamente ricoverato in ospedale nel reparto di terapia intensiva. A diffondere la notizia del suo malore era stato per primo il sito Tmz, anche se il suo manager non aveva voluto commentare.

Petty è divenuto famoso con la sua band negli anni Settanta in particolare per brani come ‘American Girl’, ‘Free Fallin”, ‘Breakdown’, ‘Listen to Her Heart’, Stop Draggin’ My Heart Around’. Gli Heartbreakers nel 2002 sono stati anche inseriti nella Rock and Roll Hall of Fame.

Nella sua lunga carriera Petty ha pubblicato tre album da solista, 13 con gli Heartbreakers (l’ultimo nel 2014, dal titolo ‘Hypnotic eye’) e ha suonato in tutto il mondo con i più grandi nomi del rock. Prendendo anche parte, negli anni Ottanta, al mitico “Traveling Wilburys” con Bob Dylan, George Harrison, Roy Orbison e Jeff Lynne.

L’ultima volta è salito sul palco lunedì scorso con tre spettacoli alla Hollywood Bowl che hanno fatto registrare il tutto esaurito. Era la tappa conclusiva del tour in occasione del 40/mo anniversario della sua band, che ha toccato 24 stati con 53 concerti.

Lo scorso dicembre, Petty aveva rivelato a Rolling Stone che quello sarebbe stato l’ultimo tour del gruppo: “È molto probabile che continueremo a suonare, ma mentirei se non dicessi che questo potrebbe essere l’ultimo tour”. “Abbiamo tutti più di sessant’anni – ha aggiunto – Ho una nipotina che vorrei vedere più che posso, e non voglio passare la mia vita per strada”. Ma il destino beffardo, se l’è portato via.

To Top