Blitz quotidiano
powered by aruba

Diego Turra è un poliziotto eroe morto al servizio dello Stato. Vandali P.S.M. vergognatevi

Ci sono cose non riesci a giustificare, ci sono atti vandalici che non possono essere tollerati.È quello che è successo a Genova, in via Rubattino, dove è apparsa una scritta infamante contro Diego Turra, il poliziotto del Reparto Mobile di Bolzaneto deceduto a Ventimiglia durante un servizio di ordine pubblico.

Probabilmente i soliti disadattati che credono di combattere il sistema scarabocchiando un muro per insultare un servitore dello Stato che non c’è più. Gli stessi che appena ne hanno bisogno corrono dagli uomini in divisa per cercare la loro protezione.

Così Roberto Traverso, segretario generale del sindacato di Polizia Siap:

“Da quello che sì è potuto apprendere si tratterebbe di un scritta di matrice anarchica oltranzista. Abbiamo subito chiesto l’intervento dei vertici della Questura, interessato il gabinetto del Sindaco e il Presidente del municipio competente. Oltre alla immediata rimozione della scritta abbiamo chiesto l’attivazione di urgenti indagini per individuare al più presto i colpevoli dell’ infamante gesto che colpisce vilmente l’immagine del nostro collega e di tutta la Polizia di Stato genovese, in un momento delicatissimo per la sicurezza del Paese”.

Quello che è certo è che qualche ragazzo ha dimostrato per l’ennesima volta di essere il frutto delle sberle mai prese.