Lucio Fero

Astrologo (ma non è oroscopo): offriamo posti lavoro ma vogliono nero per i sussidi

Astrologo (ma non è oroscopo): offriamo posti lavoro ma vogliono nero per i sussidi

Astrologo (ma non è oroscopo): offriamo posti lavoro ma vogliono nero per i sussidi

ROMA – Astrologo (ma non è oroscopo) parla e svela ciò che così, proprio e davvero così non ti aspetti. Astrologo è Marco Astrologo a capo dell’omonimo gruppo di imprese. E Marco Astrologo capita nel mezzo di una pagina del Corriere della Sera sul tema di Roma “capitale degli infortuni sul lavoro”.

Si analizzano i vari possibili motivi di questo triste primato di Roma. E poi, a margine, molto a margine, Marco Astrologo dice a Rinaldo Frignani: “Negli ultimi tre mesi abbiamo fatto 400 colloqui assumendo almeno 200 persone per progetti a Roma e in Costa Smeralda. Ebbene, due candidati su cinque ci hanno chiesto di essere pagati in nero perché già percepivano l’indennità di disoccupazione. E non si trattava solo di operai generici ma di elettricisti specializzati, geometri, architetti…Abbiamo proposto stipendi tra 1500 e 1800 euro al mese ma nella maggior parte dei casi hanno rifiutato”.

Il signor Marco Astrologo mente? Non ne ha motivo. Il signor Marco Astrologo è un nemico giurato dei lavoratori? Qualcuno lo dirà. E se invece semplicemente il signor Astrologo dicesse la verità, svelando un lembo, uno dei tanti dell’Italia tanto reale quanto nascosta? Quattrocento  colloqui  e proposte di lavoro a stipendi da 1500/1800 e due su cinque che chiedono nero e non ci stanno fanno 160 che vogliono lavorare a nero perché con il sussidio di disoccupazione e il nero fanno a fine mese più di 1500/1800. In soli tre mesi 160 che fanno così in un sola azienda. Quanti in Italia?

Anche i sussidi di disoccupazione e inserimento al lavoro nei fatti “legno storto” come il fisco e altro Welfare che di fatto premiano chi ne approfitta? Astrologo e la sua azienda sono un caso limite o la regola?

Ciascuno provi a rispondere magari dandosi un’occhiata in giro, un’occhiata al paese reale. Lago di Bracciano: duemila allacci abusivi, duemila (!) tubi privati che rubano l’acqua al lago. Gallipoli: affittati d’estate a nero anche i balconi, dieci euro a notte. E le cantine, 400/600 euro a settimana. Penisola dalle Alpi al Lilibeo: metà delle case affittate per le vacanze in nero. Canone Rai nella bolletta telefonica trova 5,6 milioni (milioni!) di italiani che prima il canone lo evadevano. Benzinai, il 25 per cento ai controlli risulta imbrogliare alla pompa. Irregolarità nei contributi o nell’osservanza delle norme sanitarie e urbanistiche in circa il 40 per cento di ristoranti, bar, locali. Nelle campagne caporali a raccogliere semi schiavi e semi schiavi a raccogliere piante e frutta…

E son solo cronache di pochi giorni d’estate: non è poi così difficile credere ad Astrologo Marco, anche se non è un oroscopo.

To Top