Lucio Fero

Cancro: rischio telefonino superiore a radiazioni atomica Hiroshima. Boom!

Cancro: rischio telefonino superiore a radiazioni atomica Hiroshima. Boom!

Cancro: rischio telefonino superiore a radiazioni atomica Hiroshima. Boom! (foto d’archivio Ansa)

ROMA – Cancro, secondo la recente sentenza di un magistrato italiano (causa di lavoro, Tribunale di Ivrea) “il rischio oncologico per i sopravvissuti alle esplosioni atomiche di Hiroshima e Nagasaki è di 1,39…mentre quello derivante da uso massiccio e prolungato del telefonino è 1,44”. Quindi, secondo giurisprudenza che si fa medicina, statistica, fisica, chimica ed epidemiologia tutto insieme e tutto di più, il rischio di farsi venire un tumore è maggiore se stai attaccato al cellulare di quanto non sia se uno fosse stato ad Hiroshima o Nakasaki nel 1945 sopravvivendo alla bomba ma subendo il fall-out.

Per prima cosa non farlo sapere, tenerlo celato ai superstiti veri di Hiroshima e Nakasaki, potrebbero non prenderla questa asserzione giudiziaria italiana con l’ironia con cui invece va trattata. E che altro vuoi usare se non l’ironia quando nella sentenza si legge che il tumore riscontrato è raro, rara era l’intensità dell’uso del telefonino da parte del ricorrente, quindi essendo due circostanze entrambe rare se ne deduce un nesso di causalità tra raro 1 e raro 2. Che è come sostenere, per stare sul leggero, che siccome è raro che la Juve perda una partita e che è altresì raro che giochi Neto secondo portiere, tra la Juve che perde e Neto c’è nesso di causalità, cioè è colpa di Neto se la Juve perde anche se Neto non gioca.

Non solo, la scrupolosa osservazione dei fatti e dei nessi porta la sentenza rilevare come altro “nesso” il fatto che il tumore sia insorto a destra e che il ricorrente sia “destrimano”. Che è come dire che se uno è andato a sbattere con la macchina in una curva a destra è colpa del volante, tanto è vero che teneva il volane con la mano destra.

San raffaele

Rischio tumore da uso del cellulare maggiore del rischio tumore da radiazione atomica livello Hiroshima, boom! Un altro boom della magistratura e la magistratura ha fatto davvero boom soppiantando, superando, umiliando, sostituendo ogni scienza e disciplina, assumendo i pieni poteri dello scibile umano.

D’altra parte la magistratura italiana è da tempo che tiene per via di sentenze cattedra e governo su cure o non cure (Stamina-Di Bella da molta magistratura imposte agli ospedali quando già si sapeva abbondantemente che erano impostura). Cattedra e governo su ulivi, fitocultura, agraria. Su scuola e università (pagelle, promozioni, ammissioni a facoltà). Su energia e ambiente (gasdotti, intero ciclo dei rifiuti). Su notizie, titoli, palinsesti e organizzazione di giornali, telegiornali e redazioni (qualifiche, mansioni, conduzioni). Su ambulanti, commercio, ultima pure quella sui centurioni. Sentenziare quindi su elettromagnetismo e tumori deve essere quindi apparso come assolutamente nel mansionario.

Nel mansionario e anche un’occasione per dare una lezioncina a questi scienziati e tecnici che vai a fidarti…In fondo siamo il paese, è la magistratura che ha condannato tecnici e geologi e sismologi perché non avevano previsto con esattezza il terremoto e non avevano fatto sgomberare la gente prima. Fu quello il primo boom della magistratura. Ora arriva il secondo e ci dà la certezza che c’è una magistratura vigile e in lotta contro le esitazioni e i compromessi della scienza e della tecnica. Come detto, magistratura sta assumendo i pieni poteri dello scibile umano. Una sola domanda: chi glieli ha dati e concessi?

To Top