Riccardo Galli

Russia, picchiare in casa non è reato. Trump boicotta aborto. E’ il nuovo che avanza

Russia, picchiare in casa non è reato. Trump boicotta aborto. E' il nuovo che avanza

Russia, picchiare in casa non è reato. Trump boicotta aborto. E’ il nuovo che avanza (nella foto Ansa, la Duma di Mosca)

ROMA – Russia, la Russia di Putin, quel Putin che tanto affascina le destre europee e tanta fiducia ispira nella nuova Amministrazione americana. Russia, la Russia di Putin e della Chiesa Ortodossa, perché governo e Chiesa in Russia vanno a braccetto e d’accordo su molte cose, soprattutto ormai su come educare il popolo e quali siano i valori buoni da promuovere e quelli cattivi da combattere. Bene, nella Russia di Putin e delle Chiesa Ortodossa, pere oceanica volontà della Duma, cioè del Parlamento, in 380 contro 3 hanno votato una legge su famiglia, uomo, donna, figli e su quello che reciprocamente si fanno questi soggetti dentro le mura di casa.

La legge dice che se un marito o un fratello o uno zio o un cugino (chi altri se non un maschio) gli capita ogni tanto di alzare le mani, insomma uno schiaffo, una botta, un parentale calcio, una percossa arriva sulla faccia, schiena o terga della femmina imparentata…beh non è il caso di farla grossa e lunga e disturbare la giustizia. Le percosse in famiglia in Russia saranno per legge “depenalizzate”. Insomma al massimo una multa (da 80 a 470 euro). Ma niente denunce, processi, condanne. Perché far volare un po’ di botte in casa non è reato. E comunque sono fatti privati. Dell’uomo di casa con la “sua” donna, dell’uomo di casa con i “suoi” figli, degli uomini di casa con le “loro” donne. Difficile infatti ipotizzare spose e figlie che menano i rispettivi maschi di casa.

Non più reato, sia chiaro però senza esagerare. Se ci sono lesioni e se la cosa succede troppo spesso, allora picchiare in casa torna affare penale. Il principio della modica quantità di violenza legittima e della troppa che guasta non è nuovo. Era di fatto in vigore anche nelle piantagioni degli Stati del Sud di quelli che diventeranno gli Usa. Picchiare troppo e spesso quelli che raccoglievano cotone e servivano in casa non conveniva, si rovinava l’economia domestica. Come si chiamavano quelli che si potevano picchiare che erano roba di casa ma non troppo spesso e non troppo forte?

La Chiesa Ortodossa applaude e si compiace che in famiglia, almeno in Russia, vengano stabilite regole d’ordine e che la famiglia (soprattutto il capo famiglia) sia polizia e tribunale e giustizia a se stessa. E che la si finisca di minare l’unità della famiglia dando spazio a recriminazioni lamentose e spesso sospette delle femmine di casa. Purtroppo non conosciamo il russo ma siamo certi esista in russo una traduzione del motto popolare italiano che una volta diceva: torna a casa e dai uno schiaffo a tua moglie, tu non saprai perché, ma lei sì…Conforta la Chiesa Ortodossa vedere tornare in vigore tanta saggezza. Saggezza e buon senso, diciamolo infatti: se una donna subisce molestia un po’ è anche perché se l’è cercata. Estendendo il concetto: se una donna becca uno schiaffo un po’ è anche perché se l’è meritato.

Dunque ordine nelle famiglie russe e donne inquiete (indomestiche, non addomesticate?) rimesse al loro posto con legge benedetta da Putin e dal Pope. Dall’altra parte, più o meno, del mondo, il fresco presidente Trump che annuncia e inizia il suo boicottaggio all’aborto. Non in astratto o in teoria, in pratica. Rendendo minimi e difficili i finanziamenti a ospedali e cliniche dove l’aborto si fa. Anche qui si tratta concretamente di rimettere le donne al loro posto, questa che decidano loro se e quando avere figli alla lunga non è che si tolleri e regga.

Putin e Trump e le donne dei due grandi paesi rimesse al loro posto. Ognuno a modo suo, ma c’è comune sentire. E’ il nuovo che avanza e non puoi farci niente ragazza, russa o americana che tu sia. Se ti capita uno schiaffo o una bella battuta in casa, tienitela. E se ti capita una gravidanza, tienitela anche quella. E comunque chiedi al maschio di casa. E’ il nuovo che avanza in Russia e negli Usa. Peccato non vi possa essere convergenza con quelli del chador, della donna velata, coperta, nascosta, che può essere ripudiata e che comunque davanti alla legge conta come il due di coppe quando regna bastoni che è maschio.

Convergenza politica impossibile, l’Islam radicale è il nemico di Trump e di Putin. Però peccato, perché sui principi della famiglia e sulla natura e ruolo delle donne quasi ci siamo. Il nuovo che avanza somiglia tanto, che strano, all’idea di donna che avevano le tribù nomadi una quindicina di secoli fa e a quella di donna che avevano i contadini all’età feudale e all’idea di donna di per sé impura che avevano insieme, guarda caso, le tre grandi religioni sessuofobe e gli sciupafemmine modello appunto Putin-Trump

To Top