Silvia Cirocchi

“La Lidl ci diceva: mettete la candeggina nel cibo”, così i rom di Follonica…

"La Lidl ci diceva: mettete la candeggina nel cibo", così i rom di Follonica...

“La Lidl ci diceva: mettete la candeggina nel cibo”, così i rom di Follonica… (foto d’archivio Ansa)

L’ipocrisia vince sul buon senso. Purtroppo in questo Paese sembra accadere spesso. E quello che è capitato ai due dipendenti della Lidl di Follonica ne è l’ennesima riprova. Il loro licenziamento rappresenta quanto di più ingiusto possa essere fatto a due ragazzi con mutuo e famiglia a carico. Nessuno giustifica la goliardata, ma qui si dimentica il fatto che le uniche due persone che hanno commesso un reato introducendosi in una proprietà privata, non sono state punite.

Nessuno ha dato voce allo sfogo del dipendente licenziato, nessuno si è indignato del suggerimento della Lidl di mettere l’acido nel cibo per non far rovistare gli zingari. Nessuno si è preoccupato di segnalare il fatto che le porte in quella gabbia dove le due rom erano chiuse fossero due e che una era aperta. Nessuno racconta che le zingare dopo il video si sono preoccupate di chiedere ai ragazzi se l’interpretazione teatrale fosse venuta bene. Nessuno dice nulla perché in Italia il buonismo affossa sempre la giustizia.

Ma voce a Ramon Zurita la diamo noi riportando le sue parole. Purtroppo non possiamo dargli giustizia.

“Per rispetto dell’azienda e per la speranza di rientrare non ho mai voluto (potuto) parlare in questi due mesi, ho detto no a molte trasmissioni e se volevo visibilità come qualcuno ha detto perchè non farlo, mi pagavano bene) ma chi meglio di me può sapere le cose?? voi? naaa..non penso proprio!!

1: la merce che buttiamo è roba buona e vi garantisco che ne buttiamo molta ma molta! e non va a nessuna associazione per i poveri, va dritta alla discarica del Coseca!!

2: chiunque butti le cosiddette rotture in presenza di estranei viene licenziato secco e duro, questo è quello che ci è sempre stato detto da capi-area ,responsabili e capi-filiale!

3: Margherita, la Popova, due rumene, due uomini italiani, un anziano zoppo in macchina e un signore che veniva con il furgone a caricare per poi rivendere la roba buona a gente più povera di loro; queste sono le persone che realmente dalle 6 del mattino (perchè noi entriamo alle 6 del mattino) sono già lì ad aspettare, puliscono il piazzale, cambiano il cesto della spazzatura, VIETATISSIMO DALL’AZIENDA.

4: i lucchetti credo di aver perso il conto di quanti ne venivano rotti due minuti dopo essere stati messi.

5: appena uscivi a buttare la roba (BUONA) di solito io e Andrea, perchè le colleghe femmine avevano paura con quella gente attorno e si rifiutavano sempre, partivano le spinte, i colpi, le minacce e la roba da mangiare spariva nemmeno fatti due passi dall’uscita del negozio. Per darvi un’idea?? Buttate una bistecca a due leoni affamati…ma poi scappate però…

6: i capi-area lo sapevano da ANNI, LIDL LO SA DA ANNI, i Carabinieri venivano spesso e quando arrivavano avevano già finito di fare quello che stavano facendo, li allontanavano e dopo 10 minuti erano di nuovo lì ad importunare i clienti. Ecco qui entra in gioco l’azienda che credevo fosse veramente il miglior posto di lavoro. Vuoi mandare via la zingara? Bene fai TU la denuncia. Io? Io azienda non voglio sapere nulla!!! Scusa come io? disturbano i clienti, RUBANO IN NEGOZIO E PIU’ VOLTE AL GIORNO e te azienda te ne lavi le mani e lasci fare la denuncia a un tuo dipendente da privato cittadino??

6: buttate la candeggina nella roba da mangiare cosi vedrai non vengono più!!! Queste le grandi strategie aziendali per togliere il problema.

7: il video era uno scherzo, nonostante Margherita mi ha rigato tutta la fiancata della mia macchina sul posto di lavoro, Andrea gli fa il verso di urlare e di toccarsi la mano, STUPIDO CERTO, MA PUR SEMPRE UNO SCHERZO, la porta si apriva, sono due porte non una, la sua amica rideva e continuava a prendere la roba, passati 49 secondi vi dovreste far dare i video del negozio che erano dentro a scherzare con noi e a chiedere se era uscita bene nel video..

8: io avevo” badgiato” quindi non ero a lavoro MA ERO IN PAUSA!!!

9: il video è stato messo da me nella chat di whatsapp composta dai SOLI 24 dipendenti Lidl Follonica e il video non l’ha fatto uscire Andrea come detto all’inizio, ma da qualche altro collega davvero Bravo/a e furbo/!! (per questo è in corso una denuncia presso la Polizia Postale).

10: il video poi, dopo averlo fatto girare per whatsapp, è stato mandato per posta privata a vari gruppi di facebook con migliaia di iscritti cercando così di creare tutto il casino che c’è stato, noi abbiamo fatto la denuncia perché TE SAPPILO IO TI BECCO E TI PORTO VIA ANCHE I PELI DEL CULO CI PUOI SCOMMETTERE!!!

11: per il discorso razzista, beh sono per metà sardo e metà peruviano per di più nero anzi mulatto come direbbero i miei amici, quindi figuriamoci se sono razzista, però vi dico: NON CONFONDIAMO LA TOLLERANZA CON IL RAZZISMO!!! GURIIIIIIIIIIII”

To Top