Blitz quotidiano
powered by aruba

Alessandro Di Battista single? Gossip: “Con Ana è finita”

ROMA – Pare sia finita la lunga storia d’amore tra Alessandro Di Battista e la fidanzata Ana, una bella bionda di origine moldava. Ne parla Alberto Dandolo su Oggi:

Alessandro Di Battista è di nuovo single. Pare infatti certa la fine della relazione con la sua storica fidanzata Ana, una bella e discreta ragazza di origini moldave. Sembra che la causa della rottura sia da ricercare in alcune “pressioni” subite dal noto politico da parte del suo stesso staff, che non avrebbe visto di buon occhio Ana e il suo forte ascendente su di lui. Si mormora anche che ben presto una famosa collega “pentastellata” possa fare breccia nel cuore di Di Battista. Chi sarà mai? Ah, saperlo…

Alessandro Di Battista, parlamentare del Movimento 5 stelle, ha avuto un’uscita piuttosto stizzita, ospite in diretta di Ballarò, con il conduttore Massimo Gianni. Il tema erano i ballottaggi a Milano.

Di Battista si è scagliato contro il conduttore, “reo” di aver chiesto chi avrebbe sostenuto il Movimento 5 stelle a Milano, dove il ballottaggio alle comunali è stato tra il candidato del centrosinistra Giuseppe Sala e quello del centrodestra Stefano Parisi. Il sito dell’Adnkronos scrive che il siparietto è andato in scena in diretta tv tra Di Battista, in collegamento da Marino vicino Roma, e Giannini in studio: “Dite di andare per conto vostro ma domenica prossima, voi avete dei voti in frigorifero – incalza Giannini – voi che fate per esempio a Milano? Esprimete qualche orientamento, restituite il favore al centrodestra oppure continuate a conservare questa vostra purezza che vi rende incontaminati e non compatibili con nessuna altra forza politica?”.

Dopo alcuni istanti di silenzio, Di Battista ha iniziato a muovere le mani come per dire “Ma cosa stai dicendo”? e infatti il conduttore gli ha strappato le parole di bocca, divertito: “Ma che stai a dì?” “Giannini ma che ragionamento è? – ha detto infine Di Battista – Ma che appartengono a me i voti? I voti appartengono ai cittadini. Ma che significa essere congelati? I cittadini valuteranno chi votare. Non siamo elettori, siamo cittadini e italiani, questa è la logica del Movimento”.