Blitz quotidiano
powered by aruba

Amber Heard arrestata quando picchiò Tasya Van Ree, ex di…

LOS ANGELES – Amber Heard era stata arrestata per aver picchiato Tasya Van Ree, ex compagna di Johnny Depp. L’attrice, che ha accusato proprio Depp per violenze domestiche, è stata accusata dal sito Tmz, esperto di gossip e di storie di celebrità.

Racconta TgCom:

L’episodio risale al 14 settembre 2009 quando la Heard colpì l’allora compagna Tasya van Ree all’aeroporto di Seattle. L’attrice fu arrestata e comparve in tribunale per rispondere dell’accusa.

All’epoca il pubblico ministero rinunciò a portare avanti il caso solo perchè le due donne vivevano in California, mentre l’episodio era avvenuto a Seattle, ma il giudice precisò anche che l’accusa poteva essere riaperta in caso di cattiva condotta.

Una rivelazione che potrebbe quindi rimettere in discussione gli abusi imputati da Amber all’attore. La Heard aveva infatti ottenuto, oltre al divorzio, anche un ordine restrittivo nei confronti della star proprio a seguito delle accuse di violenza.

Aggiunge il sito GossipBlog:

Contattati dal sito TMZ, i legali di Amber non hanno voluto rilasciare dichiarazioni in merito. Nel dubbio la Heard ha denunciato per diffamazione il comico Doug Stanhope, colpevole di aver rilasciato questa dichiarazione:

“Johnny Deep è ricattato da Amber Heard che vuole estorcergli denaro”.

Inevitabile la replica degli avvocati dell’attrice.

“Doug Stanhope è un caro amico di Johnny per questo ha preso le sue difese”. “Sono affermazioni assolutamente false. Se la signora dovesse vincere la causa, devolverà tutto il risarcimento ad una casa famiglia in Arizona che ospita donne vessate dai mariti”.

Immagine 1 di 25
  • Amber Heard, chat con assistente Johnny Depp. Lui già...
  • (foto Ansa)
  • La foto diffusa da Amber
  • (Foto dal Daily Mail)
Immagine 1 di 25