Blitz quotidiano
powered by aruba

Andrea Bocelli: “Prima di conoscere mia moglie ero un brutale libertino”

ROMA – Andrea Bocelli, in un’intervista al Corriere della Sera, racconta alcuni dei suoi aspetti più privati, che risalgono al tempo in cui conobbe la moglie Veronica, 15 anni fa.

“In quel periodo – ricorda Bocelli – sono stato un brutalissimo libertino: per natura non mi precludo nulla, vivo di curiosità e slanci. Ma i ricordi di quel periodo sono di inquietudine, avevo una cosa e ne volevo subito un’altra”.

Il tenore spiega che con Veronica “fu amore a prima vista”. E ancora: “La bellezza per me è fatta anche di bontà, poi ovviamente c’è l’attrazione: sono stato vedente fino all’età di 12 anni e se poso una mano su una cosa o su una persona, per esperienza visiva, posso dargli i colori e i giusti profili. Il volto dei miei figli e quello di Veronica, lo conosco meglio io degli altri”, conclude.