Blitz quotidiano
powered by aruba

Anna Tatangelo: “No utero in affitto, sì adozioni gay”

ROMA – Anna Tatangelo è contraria all’utero in affitto. Nel bel mezzo dell’accesissimo dibattito sulla maternità surrogata, che è già costato lo stralcio della stepchild adoption dal travagliato ddl Cirinnà sulle unioni civili, la cantante napoletana ha deciso di prendere posizione sul tema. In un lungo post apparso sulla sua pagina Instagram intitolato “Il mio pensiero”, la compagna di Gigi D’Alessio ha detto no alle mamme surrogate ma sì alle adozioni gay.

“Quando ero piccola – si legge nel post – mia madre mi diceva “Avere un figlio è una cosa che ti cambia la vita”. Ricordo il momento in cui ho partorito mio figlio, il giorno più bello della mia vita. Appena nato piangeva tanto nelle mani delle infermiere e dei medici, ma non appena mi è stato messo tra le braccia smise.

E le mie parole furono: “Sono la sua casa” ci sono dei legami naturali sui quali non esistono teorie o spiegazioni perché è semplicemente istinto. Oggi mi chiedo quale insegnamento potremmo mai dare ai nostri figli se c’è qualcuno pronto a farli per darli via a pagamento? Sono per un sì per le adozioni perché ci sono bambini che hanno bisogno di un nucleo familiare qualunque esso sia, etero o omo, ma sono assolutamente per il no alle mamme-surrogate”.

Immagine 1 di 4
  • Anna Tatangelo: "No utero in affitto, sì adozioni gay"04
Immagine 1 di 4