Blitz quotidiano
powered by aruba

Arisa: “Non amo essere toccata o baciata”

ROMA – “Non amo essere toccata o baciata”. A che si riferisce Arisa, intervistata da Grazia dopo la sua performance al festival di Sanremo? Leggendo la riposta completa si capisce: “Oggi ci siamo, domani chissà. Preferisco mostrarmi per quello che sono, quel che canto è davvero dedicato alla gente. Non voglio avere filtri con le persone. Non mi piace essere toccata, o baciata, è vero, ma l’amore che provo quando faccio qualcosa per gli altri è grande”.

La cantante si riferisce al rapporto con i fan, con i quali evidentemente preferisce non avere contatti fisici, anche se le intenzioni degli ammiratori sono affettuose.

La cantante torna sulle tante critiche ricevute riguardo l’abbigliamento sfoggiato a Sanremo: “Nel tempo ho capito che la mia sicurezza non arriva dalla sensualità, ma dalla creatività. Più un abito rispecchia la mia vera essenza, più sono felice”. Ma al Festival la legano anche e soprattutto bei ricordi: “E’ stato bello ritrovarsi. Mi piacerebbe che fosse così tutto l’anno, vedere i colleghi, gli amici così come accade qui. È bella la tensione che c’è quando sei tanto impegnato nella tua passione”. E, dopo aver affermato di credere alla reincarnazione, conclude: “Crede che io sia un po’ matta? Morgan me lo dice sempre”.

 

Immagine 1 di 7
  • YOUTUBE Arisa, canzone Sanremo Guardando il cielo (testo)
Immagine 1 di 7

TAG: