Pagina 5 - Gossip

Asia Argento: “In Italia se denunci uno stupro, sei tu la troia”

asia-argento

Asia Argento (foto Ansa)

ROMA – Asia Argento, dopo aver confessato di essere stata violentata dal produttore Harvey Weinstein, ora su Twitter si sfoga: “Solo in Italia vengo considerata colpevole del mio stupro perché non ne parlai quando avevo 21 anni ed ero terrorizzata. Sono delusa, triste”. E ancora: “Se denunci, sei tu la troia”.

Vladimir Luxuria, su Twitter, per esempio ha scritto che in fondo Asia Argento ha sbagliato e avrebbe dovuto dire di no a Weinstein. Per Vladimir Luxuria l’attrice ha sbagliato ad aver accettato, dopo quell’episodio, di fare sesso con Weinstein nei 5 anni successivi. La figlia del regista horror ha poi replicato piccata anche alle accuse della Luxuria: “Evidentemente non sei mai stata violentata, che delusione”.

To Top