Blitz quotidiano
powered by aruba

Belen Rodriguez incontra Giovanni De Carlo di Mafia Capitale

ROMA – Scoppiato lo scandalo di Mafia Capitale, Giovanni De Carlo, “Giovannone”, come lo chiamano nella Capitale, è stato arrestato in quanto braccio destro di Massimo Carminati.

L’uomo era noto anche per le conoscenze vip e nel mondo dello spettacolo, fra cui Belen Rodriguez che, come testimoniano le foto pubblicate da “Diva e donna”, lo ha incontrato, in un ristorante giapponese della Capitale, ora che è tornato in libertà col processo in corso.

In uno di quegli 878 dischi di intercettazioni telefoniche al vaglio degli avvocati e magistrati era spuntato anche il nome della showgirl. Infatti, in una intercettazione, scriveva su Libero Quotidiano Beatrice Nencha, si parlava proprio di Belen. Non era la showgirl ad essere intercettata, ma suo marito Stefano De Martino.

Così Stefano De Martino, intercettato il 5 dicembre 2014, sembrava tracciare una sorta di linea difensiva per sua moglie. Difensiva non si capisce bene nei confronti di cosa, visto che Belen non è indagata. Così De Martino al telefono: “Allora Belen… può dire guarda lo conosceva mio marito e io lo conosco di vista… ci siamo incontrati una sera a cena siamo diventati amici… però lo faccio tribrale su di me… Su di lei montano, su di me l’interesse è minore”.

Immagine 1 di 15
  • Firenze, lavoratori Guess chiedono aiuto a Belen. Ma lei...
Immagine 1 di 15