Pagina 5 - Gossip

Claudio Villa, c’è un figlio segreto in Russia?

Claudio Villa, c'è un figlio segreto in Russia?

Claudio Villa, c’è un figlio segreto in Russia?

MOSCA – C’è un figlio segreto di Claudio Villa che vive in Russia? Lo scoop arriva dal salotto di Domenica Live dove un tale Ettore Geri, che afferma di essere stato grande amico del reuccio, rivela l’esistenza di un altro erede di Villa, nato da una relazione con un’interprete e cresciuto in Russia. Si tratterebbe di un ingegnere di circa 53 anni.

Barbara D’Urso racconta che il primo a parlare del mistero dei figli segreti di Villa fu Paolo Limiti. E l’uomo in collegamento col salotto di Canale 5 conferma:

“Sì, ci sono altri figli – dice Geri -Ho conosciuto Claudio nel 1958, la nostra era un’amicizia di lunga data. Paolo Limiti aveva una fotografia che fui io stesso a mandargli. C’è un ragazzo russo che asserisce di essere il figlio di Villa. Oltre a lui dovrebbero essercene altri due di figli in giro per il mondo”.

Ma il primogenito del cantante Mauro Pica non sembra essere d’accordo. In una lettera a Barbara d’Urso, Pica smentisce:

“Domenica in tv è intervenuto un personaggio, tale Ettore Geri, che conosco personalmente e che posso assicurare essere del tutto estraneo alla storia della mia famiglia. È solo un collezionista che ha fatto delle memorabilia di mio padre un piccolo business. Presumo che questa pubblicità gli serva a incrementarlo. Sono evidenti a tutti i risvolti promozionali che le esposizioni mediatiche riservano ai partecipanti alla giostra. Pare che vogliano andare in un piccolo paese qual è la Russia a cercare un altro, o altra, presunto erede. Sono certo che a distanza di 30 anni dalla morte di mio papà, troveranno qualcuno disposto a partecipare al carrozzone. Spero che, almeno questa volta, siano disposti a fare il test del Dna”.

Immediata la replica di Manuela Villa, che per anni ha combattuto per vedere riconosciuti i suoi diritti. La cantante si è detta disponibile ad aprire il suo cuore a un ipotetico fratello russo:

“Se c’è dall’altra parte una persona pronta a incontrarci noi siamo disposti a dividere l’amore, nel rispetto di nostro padre, perché noi lo rispettiamo, per questo non ci spaventiamo di fronte ai figli che sono in giro”.

Sebbene si dimostri scettica:

“Quando io nell’89 andai in Russia, non sapevano neanche che Claudio Villa era morto, l’ho detto io. C’era una chiusura di stampa e televisione. Quindi chissà come l’avrà saputo il figlio…”.

Quanto al signor Geri afferma:

“Lo conosco – ha detto Manuela – Era presente al funerale in forma privata ed era insieme alla famiglia. Io mi ero imbucata, lui era presente ufficialmente ed era insieme a tutti gli altri”.

 

 

 

To Top