Blitz quotidiano
powered by aruba

Flavio Briatore, Mara Venier, Simona Ventura: “triangolo”…

ROMA – Flavio Briatore ha avuto storie in passato con Mara Venier e Simona Ventura. Il passato amoroso dell’imprenditore di Cuneo (che sta stabilmente da anni con Elisabetta Gregoraci) è stato rivelato da Alfonso Signorini durante l’ultima puntata di Verissimo.

Racconta Claudio Torre sul Giornale:

Il direttore di Chi, ospite della trasmissione condotta da Silvia Toffanin ha messo in imbarazzo la Venier che era in studio affermando che tra lei e Briatore ci sia stata una storia in passato.

Sull’Isola, tema della puntata, ci sarà anche Simona Ventura, con la quale proprio la Venier aveva litigato a suon di frecciate velenose sui giornali per almeno un paio di mese. La pace tra le due, secondo Signorini, sarebbe stata merito di Flavio Briatore: “Mara e Simona si sono pure divise Briatore – ha detto Signorini – ancora prima che Mara conoscesse Nicola”. La Venier si rivolge alla Gregoraci: “Elisabetta, non crederle, eravamo molto amici”. Pronto il direttore di Chi: “Ma se non era ancora nata la Gregoraci”.

Briatore nelle ultime settimane era stato al centro del gossip per un presunto lifting al volto:

Oltre alla dieta, Flavio Briatore “è ricorso alla chirurgia estetica”. Ne è certo il dottor Roberto Calabria, un celebre chirurgo, che ha “smontato” le teorie proposte da Elisabetta Gregoraci, che aveva affermato che il nuovo look di Briatore era dovuto alla nuova alimentazione.

“Merito di una dieta e di una barba più lunga del solito”: così la Gregoraci, in calce a una foto su Instagram. Briatore ora appare quasi irriconoscibile. Ma come detto, secondo il dottor Calabria, intervistato dal Corriere della Sera, non si tratta soltanto di dieta, ma anche di bisturi. “Flavio è una persona molto attenta all’estetica non solo al look. E sempre più spesso mi capita di visitare uomini portati nel mio studio dalle loro giovani mogli che insistono per convincerli a fare qualcosa”. Una tecnica, quella del lifting verticale, che ha il copyright di Calabria.

Immagine 1 di 18
  • Flavio Briatore ed Elisabetta Gregoracci
  • LaPresse
Immagine 1 di 18