Pagina 5 - Gossip

Gabriele Muccino, ex moglie lancia nuova accusa: “Non paga il mantenimento del figlio”

Gabriele Muccino, ex moglie lancia nuova accusa: "Non paga il mantenimento del figlio"

Gabriele Muccino, ex moglie lancia nuova accusa: “Non paga il mantenimento del figlio”

ROMA – Gabriele Muccino non pagherebbe gli alimenti del figlio. Questa l’ultima accusa che Elena Majoni, violinista ed ex moglie del regista, lancia contro l’ex marito già accusato di violenza domestica. Un botta e risposta tra Muccino e la Majoni fatto di denunce e querele che il prossimo giugno li porteranno in tribunale. La prima causa da affrontare sarà il prossimo giugno, quando Muccino dovrà rispondere in tribunale del mancato versamento dell’assegno di mantenimento al figlio.

La Majoni ha mantenuto il silenzio per anni ma qualche giorno fa ha dichiarato che la separazione da Gabriele Muccino è avvenuta per le violenze domestiche subite. Fulvia Fiano sul Corriere della Sera scrive che il prossimo capitolo della vicenda tra i due è quella del mantenimento del figlio:

“Lo rivelano gli avvocati della Majoni, Rosella Festa e Virginia Lusa: “Abbiamo appreso ieri dagli organi di stampa – dicono i legali – che Gabriele Muccino intende querelare tutti i responsabili a seguito delle recenti affermazioni da parte della signora Elena Majoni. Insieme alla nostra cliente ci auguriamo che le azioni legali del signor Muccino abbiano seguito e approdino nelle sedi opportune dandoci così la possibilità di dimostrare la verità da lei espressa, che è supportata da documenti e referti scritti dai quali appare in tutta evidenza quanto accaduto. Per anni il signor Muccino ha reso indebitamente notizie false sulle ragioni della fine del matrimonio con la signora Majoni, così come non ha lesinato post e interviste, certamente offensive, verso l’ex consorte e tutte le persone coinvolte. Ma solo oggi che, dopo anni di silenzio, la signora Majoni ha parlato pubblicamente, si preoccupa di preservare i figli e la figura materna. Ma la tutela dei minori passa prima di tutto nel rispetto dei doveri verso gli stessi. A giugno il signor Gabriele Muccino, a seguito di una citazione a giudizio, dovrà presentarsi presso l’autorità penale per rispondere della sua condotta negligente riguardo il mantenimento di suo figlio al quale non versa quanto stabilito definitivamente dal giudice. Fiduciosi e forti quindi dei provvedimenti legali finora ottenuti, ci auguriamo che questa sua querela sia l’occasione per fare chiarezza una volta per tutte sulla verità di questa vicenda”.

 

To Top