Pagina 5 - Gossip

Giancarlo Tulliani si “gode” la latitanza a Dubai nel lusso: le foto di Chi

Giancarlo Tulliani si "gode" la latitanza a Dubai nel lusso: le foto di Chi

Giancarlo Tulliani si “gode” la latitanza a Dubai nel lusso: le foto di Chi

DUBAI – Giancarlo Tulliani si “gode” la latitanza a Dubai accompagnato dalla fidanzata Federica e vivendo nel lussuoso grattacielo più alto del mondo. Il cognato di Gianfranco Fini è un latitante dopo che la Procura di Roma ha emesso un’ordinanza di arresto nei suoi confronti, ma dalle foto scattate dal settimanale Chi il giovane non sembra preoccupato di quello che l’aspetta in Italia e intanto si gode la vacanza negli Emirati Arabi, dove non è prevista l’estradizione.

Il sito di Dagospia rilancia le foto pubblicate da Chi, che ha scovato Giancarlo Tulliani in piena fase relax a Dubai. Sul suo volto non sembra esserci preoccupazione per quel mandato di arresto seguito da un sequestro preventivo di beni per un valore di 5 milioni di euro e così il cognato di Fini, accusato di riciclaggio, vive un “esilio a 5 stelle”:

“Comunque sia lui, sia la fidanzata Federica Papadia, che somiglia molto a Belen Rodriguez, non fanno certo una vita di stenti. Lui indossa un orologio Audemars Piguet da 46 mila euro, gira per Dubai con un’auto guidata dall’autista. Lei , nelle foto pubblicate da “Chi”, oltre all’iPhone di ultima generazione, sfoggia una borsa di Hermes da più di 5 mila euro e gioielli di Bulgari e un paio di espadrillas casaner da 250 euro. La coppia è solita cenare sia da Nobu, sia da Cipriani mentre, prima di andare al cinema, si concede, come mostrano le immagini del servizio esclusivo di “Chi” un Hamburger nel fast food di lusso  del mall di Dubai.

Tulliani non si nasconde più di tanto e non fa vita ritirata. Abita in un appartamento extralusso nella torre Burj Khalifa, la più alta del mondo,(dopo aver trascorso il primo mese della sua latitanza in un condominio a cinque stelle nel quartiere residenziale di Al Barsha)  frequenta i ristoranti  più alla moda e i centri commerciali  della capitale degli Emirati Arabi Uniti. Eppure, nonostante l’inviato di “Chi”  sia riuscito a rintracciarlo, le autorità italiane di Dubai dicono di non sapere nulla di lui”.

 

To Top