Blitz quotidiano
powered by aruba

Jamie-Lynn Sigler de “I Soprano”: “Ho la sclerosi multipla da 15 anni”

ROMA – Arriva una bruttissima notizia che coinvolge Jamie Lynn Sigler, l’attrice americana interprete della serie tv cult più amate degli ultimi decenni “I Soprano”. Lei era Meadow, la figlia del Tony Soprano incarnato da James Gandofini, l’attore morto nel 2013.

La Sigler, 34 anni, ha confessato per la prima volta una verità terribile: è affetta da una forma di sclerosi multipla. La malattia le è stata diagnosticata quando aveva solo 20 anni, ma solo oggi l’attrice ha trovato il coraggio per parlarne, in un’intervista a People:

“Non ero pronta fino ad ora. Si potrebbe pensare che dopo tutti questi anni, uno cominci ad abituarsi all’idea. Invece, è una cosa ancora difficile da accettare”.

La Sigler conduce ancora una vita pressoché normale, anche se i sintomi hanno cominciato a manifestarsi nell’ultimo decennio.

“Non posso camminare per un lungo periodo di tempo senza riposarmi. Non posso correre. Un ruolo da supereroe non fa per me! Posso fare le scale ma non è facile. Quando cammino, devo pensare a ogni singolo passo, il che è fastidioso e frustrante”.

L’attrice racconta dell’esperienza sul set di “I Soprano”, quando ha dovuto nascondere con molta fatica la verità sulla sua condizione.

“A volte mi servivano semplicemente 5 o 10 minuti per sedermi e riprendere le forze, ma non avevo il coraggio di chiedere, perché non volevo destare sospetti”.