Blitz quotidiano
powered by aruba

Leonardo DiCaprio: “Ho rischiato morte, salvato da Norton”

Durante un'immersione alle Galapagos la bombola di ossigeno di Di Caprio ha smesso di funzionare. Solo la presenza di Norton ha evitato il peggio

ROMA – Leonardo DiCaprio ha rischiato di morire e solo grazie all’amico e collega Edward Norton è ancora vivo per raccontarlo. L’attore, 41 anni, in una intervista al magazine Rolling Stone ha rivelato che durante un’immersione la sua bombola di ossigeno ha smesso di funzionare e se non ci fosse stato Norton, 46 anni, a soccorrerlo, probabilmente sarebbe morto.

DiCaprio era impegnato a girare un docu-film sui cambiamenti climatici, tema a lui molto caro, scrive il Daily Mail. L’attore, nominato 5 volte ai premi Oscar, infatti è un ambientalista che da sempre si batte per la preservazione del pianeta. I due erano alle isole Galapagos e DiCaprio si era immerso per fare delle riprese subacquee, quando la sua bombola ha smesso di funzionare.

L’ossigeno iniziava a mancare e il panico si è impadronito di lui, ha raccontato l’attore a Rolling Stone, ma per fortuna al suo fianco c’era Norton, che ha capito che l’amico era in difficoltà e lo ha aiutato e salvato condividendo con lui la bombola di ossigeno finché non sono risaliti.

Non solo natura e impegno per l’ambiente, DiCaprio nella lunga intervista rilasciata al magazine  parla anche della sua vita privata. Dopo la rottura con la modella Kelly Rohrbach, sua ultima fidanzata, in molti a Hollywood si chiedono se l’attore abbia intenzione di farsi una famiglia un giorno. E alla domanda diretta, DiCaprio risponde:

“Intende dire se voglio portare dei bambini in un mondo come questo? Se accadrà, accadrà. Preferisco non aggiungere altro, perché potrebbe essere mal interpretato, ma sì”.

 

 


PER SAPERNE DI PIU'