Blitz quotidiano
powered by aruba

Linus si cancella da Twitter: “Colpa degli juventini”

Linus si è cancellato da Twitter. Colpa degli juventini. A dirlo è lo stesso dj in un post sul suo blog personale intitolato “Facciamo basta?”

ROMA – Linus si è cancellato da Twitter. Colpa degli juventini. A dirlo è lo stesso dj in un post sul suo blog personale intitolato “Facciamo basta?”.

“Dopo averlo usato in maniera intermittente per poco meno di un anno – ha scritto il direttore di Radio Deejay – l’altro ieri ho deciso di chiudere il mio profilo su Twitter. Mi è molto dispiaciuto, lo strumento può essere molto divertente e soprattutto utile, ma la mia serenità vale molto di più. Me ne sono andato grazie a un piccolo ma agguerrito gruppo di ultrà juventini che hanno evidentemente deciso di usarmi come la loro bambola woodoo“.

“Mi sono preso la mia montagna di merda in questo anno e mezzo, e me la tengo – conclude il popolare conduttore – Mi servirà da lezione la prossima volta che mi capiterà di fare una dichiarazione. Sarebbe bello che anche qualcuno di voi avesse la lucidità di dire ok, basta, finiamola qui“.

Dev’essere il periodo di gennaio a rendere inquieto Linus. Qualcuno l’ha già chiamata la maledizione di Capodanno di Linus. Il dj infatti per il secondo anno consecutivo ha vissuto una piccola disavventura familiare, disavventura che per fortuna ha avuto un lieto fine. L’anno scorso fu il figlio piccolo Michele a cadere in casa, subendo uno choc midollare tanto grave da rischiare di fargli perdere l’uso delle gambe. Quest’anno invece è toccato al primogenito Filippo tornare a casa con otto punti in testa. Questo il post su Facebook di Linus di quest’anno:

“Filippo è tornato dal Capodanno in piazza a Madrid con otto punti in testa. Per fortuna, soprattutto, quest’anno siamo tornati a casa sani e salvi. Oddio, Carlotta si è quasi rotta l’osso sacro cadendo dall’overboard (come tutti) e Filippo è tornato dal Capodanno in piazza a Madrid con otto punti in testa (giuro!!!), ma in confronto all’anno scorso siamo tutti in formissima”.


TAG: ,

PER SAPERNE DI PIU'