Blitz quotidiano
powered by aruba

Paola Iezzi: “Separarmi da Chiara è stato difficile…”

ROMA – Nel corso di un’intervista rilasciata a “Vanity Fair”, Paola Iezzi ha raccontato i postumi dolorosi della separazione artistica dalla sorella Chiara con cui trionfò nel festival di Sanremo del 1997 con il brano Amici come prima.

Sono trascorsi tre anni da quando Paola e Chiara Iezzi, le sorelle più popolari della musica italiana degli anni 90, hanno interrotto la loro collaborazione artistica per intraprendere strade diverse.

All’epoca si parlo di una decisione presa serenamente, ma solo in seguito si imputò la causa del distacco alla decisione di Paola di partecipare ad un programma con Max Pezzali senza averla informata preventivamente.

Oggi è proprio lei, la mora del duo vincitore del festival di Sanremo 1997 con il brano ‘Amici come prima’, ad aver raccontato il dolore privatissimo di quella separazione, difficile come chiudere un matrimonio.

“Quando mi sono separata da Chiara, dopo vent’anni di carriera musicale, non ho chiuso solo una storia ma la mia vita: è stata dura, come chiudere un matrimonio” ha spiegato in un’intervista a Vanity Fair: “Chiunque abbia divorziato sa di cosa parlo: una parte di te si sente fallita, perduta. Devi ricominciare daccapo, e ti viene il panico”.

“Sono stata a lungo in analisi, una cosa che consiglio a tutte le persone che affrontano distacchi importanti” ha detto ancora la cantante che adesso è in promozione per il suo nuovo singolo Lovenight: “Bisogna curare quel dolore, e gli amici non bastano. Spesso le persone amano cullarsi in un malessere che dà l’illusione che nulla sia cambiato. Ma se non fai niente, niente può succedere”.

“Siamo adulte, ognuna con una famiglia propria, lei è sposata e non vive in Italia” ha dichiarato ancora la Iezzi: “Ogni tanto ci aggiorniamo, più spesso via mail. Abbiamo condiviso talmente tanto che è arrivato il momento di un naturale distacco. Fino alle medie eravamo super attaccate, poi, prima di riunirci per la musica, le nostre strade si sono divise, ognuna con i suoi amici… Oggi è come allora. C’è la voglia di sperimentare noi stesse per come siamo. Senza più essere una lo specchio dell’altra”.

Infine, sulla sua vita privata, Paola ha spiegato lo slittamento delle nozze con il compagno Paolo Santambrogio (“La proposta di Paolo è sempre valida ma io ho attraversato un periodo tosto e non volevo che l’unione con la persona con cui sto da tanti anni diventasse un rifugio o una consolazione. C’è stato un momento in cui facevo fatica a passare le giornate”), senza escludere la possibilità che Chiara le faccia da damigella (“Chi lo sa, non ci ho mai pensato… Però mia sorella è metà del mio cuore”.