Blitz quotidiano
powered by aruba

Austria, iracheno stupra bambino: “Niente sesso da 4 mesi”

Protagonista di questa storia di orrore è un iracheno di 20 anni, giunto a Vienna a settembre dopo avere attraversato i Balcani

Austria, iracheno stupra bambino: "Niente sesso da 4 mesi"

Austria, iracheno stupra bambino: “Niente sesso da 4 mesi”

ROMA – Ha ammesso di avere violentato un bambino di 10 anni perché non aveva avuto rapporti da quattro mesi e dunque doveva soddisfare la sua “emergenza sessuale”. Protagonista di questa storia di orrore è un iracheno di 20 anni, giunto a Vienna, in Austria, a settembre dopo avere attraversato i Balcani, che ha ammesso di avere violentato un bambino di 10 anni in una piscina della capitale austriaca.

A riportare lo stupro è stato il quotidiano ‘The Telegraph’ online senza però precisare quando la violenza si sarebbe verificata. Secondo il giornale lo stupratore avrebbe ammesso alla polizia di avere abusato del bambino perché “trascinato dai suoi desideri” e dopo la violenza di essersi divertito in piscina a svolgere altre attività, mentre il bambino denunciava quanto accaduto ad un bagnino.

I responsabili della piscina hanno chiamato un’ambulanza per soccorrere il piccolo ma anche le forze dell’ordine che hanno arrestato l’iracheno. Alla polizia l’uomo ha ammesso di avere commesso un “enorme errore” e di essere a conoscenza del fatto che avere rapporti sessuali con bambini è “vietato in ogni parte del mondo”.