photogallery

Edward Heath, accuse assurde: “Setta satanica di pedofili vip uccideva bimbi e…”

Edward Heath, accuse assurde: "Setta satanica di pedofili vip uccideva bimbi e..."

LONDRA – Riemergono le accuse di pedofilia nei confronti del defunto Edward Heath, il premier conservatore che a inizio anni ’70 portò la Gran Bretagna nell’Europa comunitaria prima di essere sconfitto alle elezioni nel 1975 da Margaret Thatcher. Accuse di cui il capo investigatore del caso, Mike Veal, citato dal Daily Mail, si dice “sicuro al 120%”. Di recente la Fondazione Heath ne aveva auspicato l’archiviazione, aggrappandosi al proscioglimento per insufficienza di prove concesso ad altri e alle campagne di stampa contro le indagini. Ma Veal insiste: su Heath gli elementi ci sono. Non solo. Il funzionario non esclude neppure il sospetto che l’ex premier abbia partecipato a orge e riti satanici e parla di denunce presentate già in passato, ma “coperte dall’establishment” ancora fino ad anni recenti.

Il fascicolo su Heath, morto 90enne e rispettato nel 2005, è stato aperto nel 2015 dalla polizia del Wiltshire, sull’onda delle rivelazioni sui decennali insabbiamenti di misfatti attribuiti a una schiera di pedofili vip del regno dopo il caso dell’intrattenitore Bbc Jimmy Savile. Ora, alle accuse di trenta donne, che si sono fatte avanti sostenendo di aver subito abuso sessuali dall’ex primo ministro conservatore, si aggiungono altre dichiarazioni in cui Heath sarebbe stato collegato a una rete di pedofili che ha ucciso 16 bambini. Una farsa, scrive il scrive il Daily Mail e aggiunge che se fosse vero, li trasformerebbe nei peggiori assassini di bambini della storia britannica.

Le accuse, apparentemente inverosimili, sono state mosse da una famiglia: afferma che il politico faceva parte di una setta satanica a sfondo sessuale diretta dai loro genitori. Pare che gli adepti del culto praticassero sacrifici rituali con i bambini e abbiano partecipato a cerimonie analoghe in Africa. Sostengono che i loro genitori, che sembra abbiano conosciuto l’ex leader conservatore, fossero responsabili dell’assassinio di minori, dai neonati agli adolescenti, ma che siano sempre sfuggiti alla giustizia.

La rete di pedofili, cui affermano appartenesse Heath, secondo quanto riferito alla polizia, pare che nel corso di orge sataniche abbia accoltellato, torturato, mutilato e bruciato dei bambini nelle chiese, bevuto e mangiato parti del loro corpo. Se le assurde accuse dovessero essere provate, i genitori avrebbero ucciso più adolescenti di Fred e Rose West, la coppia diabolica responsabile della morte di almeno 12 giovani ragazze, dopo averle violentate e torturate, e alla pari con Thomas Hamilton, che nel 1996, sparò e uccise 16 bambini nella strage in una scuola a Dunblane.

Nel 1989, la polizia liquidò le accuse e momentaneamente, il nome di Heath non fu menzionato ma l’anno scorso, per la prima volta, quando una delle donne ha detto di ricordare un “uomo chiamato Ed”, è riemersa la questione della rete pedofila. Ma nelle dichiarazioni delle donne, non c’è nulla che indichi che Heath abbia assassinato dei bambini. La polizia del Wiltshire ha speso più di un anno a indagare sulle accuse, costate ai contribuenti oltre 883.431 sterline, e macchiato irrimediabilmente la reputazione del politico, scapolo, scomparso nel 2005 a 89 anni.

Lincoln Seligman, figlioccio di Heath, ha dichiarato: “Nel 1980 la polizia liquidò le accuse come frutto di totale fantasia, è deplorevole che siano di nuovo emerse e collegate a caso al nome di Edward Heath”. Un portavoce della polizia del Wiltshire, ha affermato che “in questo momento c’è un’indagine in corso e non possiamo parlare del caso”.

To Top