Blitz quotidiano
powered by aruba

Emanuele Mazzola, prof, condannato per violenza sessuale

L'insegnante di musica è stato condannato per violenza sessuale nei confronti di una studentessa di 14 anni dell'istituto privato di Mantova in cui insegnava

Emanuele Mazzola, prof, condannato per violenza sessuale

(Foto d’archivio)

MANTOVA  –  Emanuele Mazzola, 42 anni, ex insegnante di pianoforte in un istituto privato di Mantova, è stato condannato a quattro anni di reclusione per violenza sessuale nei confronti di una sua allieva minorenne che frequentava lo stesso istituto.

All’uomo è stato attribuito anche un altro episodio di violenza, nel 2011, contro un’altra minorenne. Il pubblico ministero aveva chiesto tre anni e dieci mesi di reclusione, ma il giudice ha aumentato la pena: al prof non è servito a nulla il fatto che in entrambi le relazioni le giovani fossero consenzienti. L’insegnante, in attesa degli altri gradi di giudizio, per ora resta agli arresti domiciliari.

Oltre ai quattro anni di reclusione, inflitti al termine del rito abbreviato, Emanuele Mazzola ha ricevuto anche il divieto per due anni di avvicinarsi a luoghi frequentati da minori e l’interdizione perpetua dall’attività di insegnamento a minori o in scuole pubbliche.

Il giudice ha riconosciuto l’esistenza di una relazione con la ragazzina di quattordici anni con cui il professore era stato sorpreso dai carabinieri in atteggiamento inequivocabile al momento dell’arresto, avvenuto a scuola nel marzo scorso.

Per il secondo episodio che nel 2011 ha coinvolto un’altra allieva che all’epoca dei fatti aveva 13 anni la famiglia aveva sporto denuncia contro l’insegnante dietro segnalazione della stessa minorenne che aveva rifiutato le avances dell’uomo. La famiglia, unica a farlo, si è costituita parte civile nel processo di oggi e il giudice le ha riconosciuto un risarcimento di 8mila euro.