Blitz quotidiano
powered by aruba

Germania, nudisti temono rifugio profughi: “Ci aggrediranno”

Germania, nudisti temono rifugio profughi: "Ci aggrediranno"

Germania, nudisti temono rifugio profughi: “Ci aggrediranno”

BERLINO – I nudisti tedeschi temono che il nuovo rifugio profughi, che dovrebbe essere costruito accanto alla loro colonia a Moritzburg, portererebbe ad aggressioni sessuali da parte dei migranti sugli associati. Dopo le aggressioni a Colonia, a Capodanno, in cui centinaia di donne hanno subito abusi sessuali, esprimono preoccupazioni per il nuovo campo profughi nella Germania orientale, del costo di 1 milione di sterline.

I 400 membri del gruppo nudisti Familiensport – und FKK – Bund Waldteichfreunde Moritzburg, temono che quando il rifugio sarà aperto ai migranti, il loro stile di vita sarà inevitabilmente minacciato. Petra Hoffman, tesoriere, ha detto:”Dal 1905, i nostri 400 e più membri della colonia mantengono un tradizionale stile di vita, la cultura del nudismo. Non so quanto sia saggio aprire qui un rifugio profughi”.

Altre persone, hanno affermato che l’asilo comporterebbe l’allontanamento della colonia nudisti. Il governo regionale ha confermato che sta esaminando le preoccupazioni dei naturisti e afferma che l’alloggio per i migranti, in Mortizburg, nella parte orientale del paese, non sarebbe utilizzato nei mesi estivi, momento in cui la maggior parte dei nudisti frequentano la colonia.

Kerstin Thoens, un portavoce per l’ufficio distrettuale del consiglio regionale di Meissen, ha anche assicurato che per mettere i nudisti a proprio agio, sarebbe stato eretto uno schermo protettivo. Ha detto:”Con il rispetto reciproco e la tolleranza si può trovare il modo per una pacifica coesistenza”.

La Germania, negli ultimi mesi, ha vissuto una serie di scioccanti incidenti legati ai migranti. A Colonia, durante il Capodanno, centinaia di donne sono state aggredite sessuale nella stazione centrale e nei dintorni. Nel corso di un mese, sulla metropolitana di Monaco di Baviera, due anziani passeggeri sono stati aggrediti da un gruppo di giovani mediorientali perché cercavano di proteggere una donna da molestie sessuali e proprio in questi giorni, a Dusseldorf, un campo è stato incendiato da migranti arrabbiati poiché non erano stati svegliati in tempo per la prima colazione del Ramadam. La Germania ha accettato più rifugiati di qualsiasi altro paese in Europa: nel 2015 ne ha accolti 1,1 milione, dovuta alla Open Door Policy (Politica della Porta Aperta) di Angela Merkel, che ha scatenato molte critiche.