Blitz quotidiano
powered by aruba

Grenada, turista stuprata e uccisa sulla spiaggia del resort

GRENADA – Doveva essere il primo giorno di una vacanza da sogno ai Caraibi ma è finito in tragedia. Jessica Colker, anestesista di 39 anni di Atlanta, è stata brutalmente stuprata e uccisa su una spiaggia deserta di Grenada, a due passi dall’esclusivo resort La Sagesse in cui alloggiava.

La donna stava facendo una passeggiata in riva al mare col marito, Brian Melito, medico anche lui di 62 anni, che è sopravvissuto all’attacco ed è corso a dare l’allarme. La coppia sarebbe stata assalita da un uomo armato di sciabola che avrebbe rapito la donna per poi stuprarla e ucciderla senza pietà. Ancor prima di ritrovare il corpo la polizia di St. George ha detto di avere già individuato un sospettato, sottoposto a interrogatorio. Ma al momento non sono stati effettuati arresti.

Secondo quanto riportato dal DailyMail, l’uomo interrogato si chiamerebbe Dave e David Martin Benjamin: sarebbe stato lui stesso a varcare la soglia della stazione di polizia per costituirsi.

Jessica Colker è la seconda turista, nell’arco di una settimana, ad aver perso la vita in questo lembo di paradiso terrestre. A dicembre una donna canadese di nome Linnea Veinotte è stata assassinata e il presunto killer, Akim Frank, è ancora in custodia. Non esattamente la migliore pubblicità per il turismo nell’isola caraibica.

Immagine 1 di 10
  • Grenada, turista stuprata e uccisa sulla spiaggia del resort10
Immagine 1 di 10