Blitz quotidiano
powered by aruba

Guendalina Rodriguez, la trans a La Zanzara: “Sto con un giocatore di colore del Milan”

Guendalina Rodriguez, la trans a La Zanzara: "Sto con un giocatore di colore del Milan"

Guendalina Rodriguez

ROMA – Guendalina Rodriguez è una trans italo-brasiliana di 20 anni, ha ammesso, durante un’intervista a La Zanzara, di frequentare un giocatore del Milan.

“Ho conosciuto questo giocatore del Milan a una cena a Milano. Lui si è offerto si è offerto di accompagnarmi in hotel senza sospettare di trovarsi di fronte ad una trans. Io l’ho scoperto dopo che era un giocatore del Milan, ma il nome non lo faccio perché non voglio rischiare una querela. Lui mi ha detto: se esce il mio nome è finita. Vi dico solo che è attivo, attivissimo, molto dotato, di colore, giovane e assomiglia a Balotelli. Ogni tanto ci frequentiamo”.

La Rodriguez a la Zanzara racconta la sua storia con questo misterioso giocatore rossonero e altro ancora:

“Mi hanno adottato a Napoli quando avevo due anni. Quando i miei genitori hanno scoperto che mi sentivo una femmina mi hanno ripudiato, soprattutto mio padre. Ma mia madre ha condiviso la sua scelta, purtroppo”.

“A tre anni – dice ancora – mi sentivo già una femmina. All’asilo già mettevo le codine ai capelli e le treccine e le maestre dicevano ai miei di portarmi dallo psicologo. Cominciavo a portare i vestiti da donna e giocavo con le bambole. Ero il figlio maschio, figuriamoci. Vivere a casa era un incubo. A undici anni mia madre mi ha beccato con una busta di ormoni”.

Infine svela anche una parte drammatica della sua infanzia:

“Ho iniziato a prostituirmi a 13 anni e ancora faccio la escort, meglio l’accompagnatrice. Sono salita di livello. Adesso vado nelle hall degli alberghi. La tariffa? Cinquecento euro per mezz’ora, un minuto di più e scattano altri 500 euro. I soldi servono, piacciono a tutti”.