Blitz quotidiano
powered by aruba

India, taglia genitali al suo stupratore: condannata

India, taglia genitali al suo stupratore: condannata

India, taglia genitali al suo stupratore: condannata (Foto d’archivio)

BOMBAY – India, taglia genitali al suo stupratore: condannata. La donna ha denunciato gli abusi alla polizia presentandosi con i genitali del suo aggressore in mano. Una donna di 32 anni indiana ha infatti affermato di essere stata violentata per giorni dal cognato, fino a quando, esausta degli abusi, ha finto un rapporto consenziente per strappargli il pene e fuggire in cerca di aiuto. 

Secondo quanto riporta il Mirror, la donna ha detto di vivere con il cognato perché il marito è spesso lontano da casa per lavoro. Immediatamente la polizia è corsa sul luogo in cui si era consumata la violenza e ha trovato l’uomo impiccato. La donna è stata poi arrestata con l’accusa di tentato omicidio.

Non è ovviamente la prima volta che in India capitano episodi del genere, legati alla violenza sulle donne. Solo pochi giorni fa una giovane di 16 anni è stata bruciata viva dal padre e dalla matrigna nello Stato nord-orientale indiano di Bihar per aver rifiutato di sposarsi con un uomo di età molto superiore alla sua, volendo a tutti i costi continuare a studiare.

In un reportage di prima pagina il quotidiano Mail Today racconta che la giovane, Khushboo Kumari, è morta venerdì nell’ospedale di Patna per la gravità delle ustioni riportate sul 90% del suo corpo. I particolari della vicenda sono stati riferiti in una denuncia alla polizia dal fratello maggiore della vittima, Amrit Raj, che ha accusato apertamente di omicidio suo padre, Sunil Takhur, la matrigna, Poonam Devi e altri parenti, per il momento tutti latitanti.

 





TAG: