Blitz quotidiano
powered by aruba

Isis stupra bambini, poi li uccide accusandoli di essere gay

Isis stupra bambini, poi li uccide accusandoli di essere gay

Miliziani Isis buttano giù da un palazzo un uomo accusato di essere gay

DAMASCO – Prima stuprano i ragazzini, li usano come schiavi sessuali, e poi li uccidono accusandoli di essere gay. E’ quel che fanno alcuni terroristi islamici di Isis o Daesh. Come Abu Zaid al-Jazrawi, comandante siriano, uno dei capi del cosiddetto Stato islamico.

L’uomo, racconta il quotidiano online americano The Daily Beast, aveva scelto un ragazzino di 15 anni e lo aveva preso sotto la sua custodia, e subito dopo aveva iniziato ad abusarne sessualmente. Alla fine il ragazzino è stato accusato dal tribunale della sharia di Deir ez Zor di avere una relazione omosessuale, è stato condannato e gettato giù da un palazzo. 

E’ questa la condanna a morte più frequente per chi viene considerato colpevole di omosessualità. Almeno venticinque minorenni sono stati uccisi in Siria perché omosessuali o semplicemente costretti a subire gli abusi di altri uomini. Sei di loro sono stati lapidati, tre uccisi con un colpo di pistola alla testa e sedici buttati da un edificio.

Nel caso del ragazzo di quindici anni, ovviamente, l’unico ad essere punito è stato lui. Il comandante che ne aveva abusato è stato semplicemente trasferito. Del resto secondo la sharia il reato di omosessualità viene commesso dal partner passivo. Così è facile che restino impuniti tutti coloro che violentano ragazzini.

Come ha spiegato al Daily Beast Subhi Nahas, giovane siriano fuggito dal Paese e diventato attivista per l’Organization for Refuge, Asylum and Migration (Oram),

“le relazioni tra uomini e giovani adolescenti, inclusi ragazzi ermafroditi, è sempre esistita nell’antichità. Poi queste pratiche sono state scoraggiate perché non garantivano la riproduzione. A livello culturale dopo la formazione dell’Islam, pedofilia e omosessualità sono state confuse. Così chi abusa di un minore dello stesso sesso non viene definito pedofilo ma omosessuale”.

 





PER SAPERNE DI PIU'