Blitz quotidiano
powered by aruba

Jimmy Savile abusò di bimbi fino a 79 anni, dopo che BBC…

Jimmy Savile abusò di bimbi fino a 79 anni, dopo che BBC...

Jimmy Savile abusò di bimbi fino a 79 anni, dopo che BBC…

LONDRA – Jimmy Savile è accusato di aver abusato di diversi bambini. Ma sugli abusi dello storico conduttore della BBC emergono nuovi particolari: secondo quanto riportato dal Daily Mail infatti, Savile avrebbe continuato ad abusare dei bambini fino al 2006, quando aveva 79 anni e la stessa BBC lo riportò in tv per Top of the Pops. Il “regno di Savile”, fatto di orribili abusi risale al 1959 quando ha violentato una ragazza di 13 anni, prima degli altri attacchi nei corridoi, nella mensa, sulle scale e negli spogliatoi di ogni sede della BBC.

Oltretutto almeno sei star della televisione britannica sapevano delle perversioni del celebre presentatore della Bbc che si è scoperto, dopo la sua morte, pedofilo e (forse) necrofilo. Ma i vertici della televisione di stato britannica non hanno mai intuito niente, o almeno questo è quello che sostengono. E c’è chi oggi dice che negli studi della Bbc potrebbe anche adesso nascondersi un pedofilo che, come Savile, abusa dei bambini in ogni angolo degli studi televisivi e radiofonici.

Al momento sono 72 le vittime di cui abusò, alcune di soli nove anni. Ai piccoli che provavano a denunciare qualcosa di strano, scrive il Daily Mail, veniva detto che Savile stava semplicemente “scherzando” con loro. Eppure diversi volti noti della Bbc, almeno sei, sapevano del suo “interesse” per i bambini, tanto che negli studi della Corporation girava una battuta: “Che cosa hanno in comune Margaret Thatcher e Jimmy Savile? Entrambi fottono i minatori/minori” (in inglese il gioco di parole viene bene per la somiglianza di suono tra minors, minatori, e minors, minori).

In tutto sono 107 i testimoni che hanno detto al giudice Janet Smith di essere a conoscenza delle perversioni del celebre dj, ma tra loro non c’è nemmeno un dirigente della Bbc. Tanto che lo stesso giudice ha detto: “Mi trovo a domandarmi se sarebbe possibile che tutt’oggi un pedofilo si aggiri indisturbato alla Bbc. Ebbene, la risposta è sì”.